Viaggio nei luoghi meno noti di Venezia

Viaggio nei 12 luoghi meno noti di Venezia

Il fascino di Venezia è sicuramente qualcosa di unico al mondo: una città sull’acqua. Dove mai è possibile trovare qualcosa che ci assomiglia vagamente?

Venezia è un luogo affascinante e ricco di sorprese. Perdersi tra le sue vie e i suoi ponti è sicuramente una delle emozioni più grandi che sono riuscito a provare durante i miei viaggi in Italia.

Eppure ciò che la maggior parte dei turisti riescono a vedere della città, è solo una piccola parte dei tesori che si nascondono tra le sue mura.

Ci sono infatti luoghi famosissimi della città, come la celebre Piazza San Marco o il Ponte dei Sospiri, ma per ogni monumento conosciuto esiste un luogo fuori dalle rotte del turismo di massa, che merita comunque di essere visto almeno una volta.

Si tratta dei luoghi meno noti di Venezia, ovvero quei lati della città lagunare che in pochi conoscono, ma che noi intendiamo diffondere, proprio come abbiamo fatto quando abbiamo parlato delle leggende e dei fantasmi che vivono nel cuore della città e che catturano ogni anno un pubblico sempre più vasto, fatto di amanti del paranormale.

Quest’oggi vogliamo fare un passo avanti in questa direzione, andando alla scoperta di quei luoghi della città più nascosti e meno noti ai visitatori, che stanno al di fuori dei circuiti del turismo di massa.

Rimane sempre il consiglio di dare un’occhiata alla nostra guida sui migliori free tour di Venezia, perché anche lì potreste cogliere l’occasione di visitare la città in compagnia di una guida esperta senza spendere nulla.

I 12 luoghi meno noti di Venezia

Eccoci ora giunti alla nostra classifica dei luoghi meno noti di Venezia. Abbiamo scelto un totale di 12 luoghi insoliti che si trovano completamente al di fuori delle rotte de turismo di massa, di modo che anche voi possiate scoprire l’anima nascosta di questa città, che poi è il suo lato più bello e più affascinante.

#1 Il Ghetto ebraico

Il ghetto ebraico di venezia

Non potevo che non partire dal Ghetto ebraico la mia personale classifica dei luoghi meno noti e più affascinanti di Venezia. Il motivo è che ho appena terminato di vedere la terza stagione di Shtisel, che se non sai cosa sia, dovresti cliccare sul link poco più indietro.

Ammetto di subire molto il fascino della cultura ebraica, al punto che mi sto facendo crescere la barba come un ebre ortodosso (su spinta di mia moglie).

Ma il ghetto ebraico veneziano è veramente un luogo molto particolare, dove si respira un’atmosfera diversa e un sapore orientale. Le sue vie, luoghi di preghiera, ristoranti e i profumi che si assaporano per strada ricordano tempi passati e un forte legame con le tradizioni e la religione.

Il ghetto sorge a pochi passi dalla stazione ferroviaria Venezia Santa Lucia e nasce intorno al 1500, quando gli ebrei della città vennero relegati all’interno di un quartiere. Il ghetto si trova su un’isola separata dal resto della città, alla quale è possibile accedere da due punti.

In questo modo era molto semplice controllare gli accessi, che venivano chiusi alla notte tramite cancelli, che poi venivano riaperti solo di mattina.

Per riuscire a godere appieno dell’esperienza mistica che si può vivere all’interno del ghetto ebraico, potete pensare di fare una visita guidata nel quartiere. Tra le tante, vi consiglio quella proposta sul sito di Civitatis a questo link, che posso raccomandare personalmente.

Una volta giunti nel quartiere, consiglio poi la visita al Museo Ebraico, che è un luogo molto curato, dove è possibile ripercorrere le tappe che hanno portato la Comunità Ebraica ad insediarsi in questo quartiere.

I biglietti di ingresso sono in vendita su Tiqets a questo link.

Se volete approfondire la conoscenza del ghetto, vi consiglio la lettura del nostro approfondimento su cosa vedere nel ghetto ebraico di Venezia.

#2 L’isola di Poveglia

isola di poveglia venezia

Al secondo posto della nostra classifica troviamo un altro luogo poco noto della città lagunare. L’isola di Poveglia ha però avuto negli ultimi anni una certa fama, tra gli appassionati di mistero e paranormale.

L’isola si trova separata dalla città ed è raggiungibile esclusivamente in barca, ma è la sua storia a rendere particolarmente interessante.

Pare infatti che l’isola venisse utilizzata per allontanare i malati di peste dalla città durante la pandemia. Passata la peste, venne aperto sull’isola un ospedale geriatrico sulla carta, che pare in realtà nascondesse al suo interno dei malati psichiatrici.

Nel 1968 l’isola venne poi completamente abbandonata e da allora girano le voci che sia completamente infestata di fantasmi e creature paranormali.

Se provate a dare un’occhiata su Youtube, si trovano vari reportage che mostrano l’isola e i suoi edifici in completo stato di abbandono ed effettivamente si percepisce l’atmosfera da brividi che si respira al suo interno.

Palazzi decadenti, rumori inaspettati e strane realizzazioni architettoniche, delle quali non si comprende bene a cosa sarebbero potute servire, sono sparse ovunque immersi in un’atmosfera spettrale.

I più temerari possono spingersi a visitare questo luogo unico al mondo, ma per giungere sull’isola vi occorrerà prendere un’imbarcazione. Volendo è anche possibile prenotare il transfer comprensivo di tour guidato sull’isola sul sito di Getyourguide a questo link.

#3 Palazzo Contarini del Bovolo

Palazzo Contarini del Bovolo venezia

Sorge a pochi passi da piazza Manin, lo splendido Palazzo Contarini del Bovolo, una delle costruzioni più affascinanti di Venezia, ma anche una di quelle meno conosciute ai turisti.

Si tratta di un bellissimo palazzo sorto intorno al XIV secolo che offre un ben riuscito mix di stili architettonici che spaziano dal gotico al rinascimentale.

Ciò che lo ha reso famoso è la sua scala a chiocciola, che è poi l’elemento distintivo maggiore della facciata, donandogli l’aspetto simile ad una torre che lo contraddistingue.

Godere del magico paesaggio che è possibile godere una volta percorse le sue scale, è sicuramente una delle emozioni più forti che potrete vivere nella città lagunare, oltre che darvi la possibilità di scattare qualche foto memorabile.

L’ingresso al palazzo è a pagamento, ma costa soli 7€. E’ possibile acquistare online l’ingresso sul sito di Civitatis a questo link.

#4 Teatro La Fenice

Il Teatro la Fenice è il principale Teatro Lirico di Venezia. E’ in realtà un luogo molto famoso nel settore, ma sicuramente è improbabile che troverete al suo ingresso orde di turisti che lo vogliono visitare, poiché l’interesse verso questo luogo è sicuramente molto più settoriale.

E’ un luogo storico di Venezia che ha segnato la storia della musica e delle opere classiche dell’Italia intera. Qui si svolsero infatti alcune delle prime di spettacoli tra i più famosi d’Italia, come la Traviata di Giuseppe Verdi, Tancredi di Gioachino Rossini o Capuleti e Montecchi di Vincenzo Bellini.

Il luogo merita una visita principalmente per via della sua struttura architettonica e per la ricchezza delle sue decorazioni interne che richiamano uno stile sfarzoso e opulento, di impronta gotica.

L’ingresso può essere prenotato sul sito Civitatis a questo indirizzo, è possibile scegliere l’orario di ingresso e con il biglietto si riceve anche un’audioguida in italiano che narra le vicissitudini del palazzo.

La visita dura circa 45 minuti e il biglietto costa soli 11€ intero e 7€ ridotto.

#5 Free tour nella Venezia dei misteri

Per quanto l’immagine di Venezia più diffusa sia quella della città sull’acqua con la sua splendida piazza San Marco e le sue gondole nere, Venezia è in realtà anche una città molto misteriosa che nasconde tra i suoi confini storie e racconti affascinanti e ricchi di attrazione.

Riuscire a conoscere queste storie misteriose è un modo per instaurare con la città un rapporto più intimo e riuscire a conoscerne l’essenza che va molto oltre la conoscenza superficiale che può avere un normale turista.

Ecco perché una delle mie proposte è quella di approfittare del free tour proposto da Civitatis, che vi porta a conoscere questo mondo di storie incredibili e popolari.

Il primo motivo per cui sceglierlo è ovviamente che il tour è completamente gratuito, ma il secondo motivo è che questa esperienza vi darà modo di conoscere la città da un punto di vista alternativo e interessante, permettendovi di scoprire il mondo che si nasconde nella sua storia millenaria tra mito e verità.

#6 Il Palazzo delle Prigioni

Seppur posto in posizione centralissima a due passi da piazza San Marco, il Palazzo delle Prigioni non è sicuramente il luogo più frequentato di Venezia, nonostante una visita in questa struttura susciti sicuramente un grandissimo interesse nei visitatori.

Il Palazzo di presenta con una bella facciata che forma nella parte anteriore un porticato classico in pietra d’Istria. L’edifico è direttamente collegato al Palazzo Ducale e al Ponte dei Sospiri, il quale prende il suo nome proprio dalla presenza delle prigioni, poiché i condannati percorrevano il ponte (sospirando) prima di raggiungere il carcere.

Il Palazzo venne costruito per sopperire alla mancanza di spazio delle prigioni del Palazzo Ducale e ogni cella qui realizzata ha più ampie dimensioni ed è maggiormente illuminata. Le pareti e le volte sono tutte rivestite in legno e i prigionieri che finivano all’interno di queste celle godevano certamente di migliori condizioni di vita rispetto a quelli che stavano al Palazzo Ducale.

La visita all’edificio è di enorme interesse, poiché permette di ripercorrere la storia de La Serenissima, attraverso lo sviluppo della sua attenta storia carceraria, oltre che a portarci all’interno delle interessanti storie dei carcerati di spicco che sono passati di qua.

Per questo motivo consiglio di procedere alla visita con un tour guidato, poiché in questo modo si entra a conoscenza di particolari e racconti di enorme interesse, che non si riuscirebbero a conoscere con una visita in solitaria.

Quando decisi di visitare l’edificio, io scegli il tour guidato proposto da Tiqets a questo link e ammetto di aver molto apprezzato l’esperienza.

#7 Tour insolito di Venezia

Se il tempo a disposizione in laguna non è tanto o non avete voglia di cercare in autonomia gli angoli nascosti della città lagunare, è anche possibile con una piccola spesa prenotare un tour dei luoghi meno noti di Venezia, sfruttando l’ottima offerta sul sito di Getyourguide, che propone un bellissimo tour della città, nelle zone meno note, ma di particolare interesse, che potete consultare a questo link.

Si tratta di un tour a piedi che ci porta alla scoperta di luoghi lontani dalle orde di turisti, nel cuore della città lagunare, alla ricerca dei suoi angoli più nascosti e affascinanti.

Il tour ci condurrà al centro del quartiere Rialto, dove si conosceranno i tipici mercati rionali e la più antica Chiesa di Venezia, la chiesa di San Giacometto del 1200.

Il percorso prosegue poi all’interno delle calli veneziane, alla ricerca di piccoli tesori di architettura come il Palazzo Contarini del Bovolo, che abbiamo già visto in un punto precedente.

Passando per il Teatro della Fenice, avrai anche modo di osservare la splendida piazza San Marco e il Palazzo Ducale.

#8 La Libreria Acqua Alta e il Palazzo Veneziano Segreto

Libreria acqua alta venezia

Per scoprire i gioielli più nascosti all’interno della città di Venezia, Getyourguide mette a disposizione anche un altro tour guidato che potrebbe destare il vostro interesse.

Si tratta di un tour concepito proprio per andare alla scoperta dei gioielli veneziani più nascosti e maggiormente affascinanti, che attraversa l’antica libreria Acqua Alta, un luogo pieno di fascino, dove perdersi tra migliaia di libri antichi, e conduce anche ad ammirare la bellissima scala del Palazzo del Bovolo.

Il tour è accompagnato da un’esperta guida locale, che vi racconterà aneddoti e curiosità dei magici luoghi che ammirerete durante la visita.

Tra le attrazioni principali da scoprire vanno ricordate: la casa di Marco Polo, il Teatro Malibran, Campo Santa Maria Formosa, il Palazzo Grimani e sul finire la celebre piazza San Marco e il suo Palazzo Ducale.

Si tratta insomma di un modo alternativo per conoscere i luoghi meno noti di Venezia senza che sia necessaria alcuna preparazione da parte vostra, poiché sarà la guida a preparare ogni dettaglio del percorso per conto vostro.

L’esperienza è prenotabile online a questo indirizzo.

#9 Palazzo Zenobio e la comunità armena

Il Palazzo Zenobio è un altro esempio di splendida architettura veneziana che sorge all’interno del quartiere Dorsoduro a Venezia. In stile barocco, l’edificio è di per se un motivo assai valido per recarsi in visita presso una struttura posta al di fuori del classico circuito turistico della città lagunare.

Il palazzo sorge attorniato da un bellissimo giardino pittoresco, costituito da cipressi e cespugli di tassi in un contesto molto suggestivo. Al suo interno è possibile scoprire la classica casa di stampa armena, dove sono custoditi alcuni dei più importanti scritti della cultura e tradizione armena.

La storia armena è quella di un popolo a lungo oppresso e relegato all’interno di uno stato (quello turco) che non gli appartiene e qui è possibile ripercorrere la storia che lega questo popolo alla città di Venezia, in un percorso di grande interesse culturale, sociale e storico.

Il biglietto di ingresso è acquistabile online sul circuito di Getyourguide disponibile a questo link.

#10 Tour delle leggende e fantasmi di Cannaregio

Una delle altre proposte alternative più interessanti da fare a Venezia è quella proposta da Getyourguide, che questa volta ci porta alla scoperta degli angoli più misteriosi del quartiere Cannaregio.

Il tour prende avvio al calar della sera, quando la luce del sole comincia a calare e ci porta alla scoperta del quartiere Cannaregio su un itinerario che dura 2 ore.

Il tour avviene in compagnia di una guida esperta che ci condurrà alla ricerca degli angoli più nascosti del quartiere, narrandoci aneddoti e leggende misteriose che circondano la storia del luogo.

Passeggiando tra alcune delle strade più suggestive e sconosciute della città, ascolteremo storie inquietanti e oscure che circondano il quartiere e lo rendono, per questo motivo, ancora più affascinante.

Per scoprire maggiori dettagli sul tour, basta cliccare su questo link.

#11 Il mercato del pesce di Rialto

Esiste un luogo molto suggestivo nel cuore di Venezia, che testimonia la sua eterna propensione da città di mare. Il suo mercato del pesce di Rialto è sicuramente uno dei luoghi dove è possibile entrare in pieno contatto con le tradizioni e la vita quotidiana veneziana.

Dalle 6 di mattina questo mercato del pesce prende vita, con l’insieme di tutti i pescatori che, dopo aver trascorso una notte di pesca, si recano al mercato per vendere il pescato del giorno.

Un passaggio da queste parti è d’obbligo anche solo per semplice curiosità di poter entrare in contatto con uno dei tratti più esemplificativi della vita veneziana.

I più curiosi hanno anche la possibilità di farsi accompagnare nel percorso da una guida esperta, che narra le vicissitudini e gli episodi più importanti della vita che si svolge quotidianamente in questa classico luogo della vita veneziana.

Il tour guidato può essere acquistato su Getyourguide a questo indirizzo.

#12 Calle Varisco

luoghi meno noti di venezia calle varisco

All’ultima posizione della nostra classifica troviamo uno dei luoghi più strani e suggestivi della città di Venezia. Calle Varisco è infatti la calle più stretta dell’intera città, essendo larga soli 53 cm.

La stradina si trova a pochi passi dal campo San Cancian nel sestiere Cannaregio, ma in realtà non è poi così semplice trovarla, perché essendo così stretta, passa parecchio inosservata.

Le uniche soluzioni sono quelle di chiedere indicazioni, non appena arrivati in zona, o quella di calibrare correttamente Google Maps, per poter ricevere informazioni esatte.

Potrebbe anche interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su