traghetti italia grecia vacanza low cost

Traghetti Italia – Grecia: rotte, prezzi e informazioni per la tua vacanza low cost

Diciamocelo chiaro, tra di noi amanti della Grecia ci sono persone che adorano prendere l’aereo. Insomma l’esperienza è a mio avviso appagante e divertente, anche se è vero che ogni tanto possono esserci dei momenti eccessivamente emozionanti o meglio paurosi.

Questa affermazione è sicuramente vera per un buon numero di noi, ma è altrettanto veritiero che per alcuni di noi le cose funzionano in maniera diametralmente opposta. 

Quanti di voi hanno invece una paura matta di mettersi in viaggio in aereo?

Io penso che non siate così pochi come pensiate. Provate a chiedere a mia moglie se le piace viaggiare in aereo e vedrete cosa vi risponderà. 

Le alternative in caso di fifa invincibile sono solo due:

  1. Drogarsi prima di salire in volo (ma penso che questa soluzione a molti non piaccia sia per motivi di salute che di etica personale)
  2. Trovare un mezzo alternativo all’aereo

Se la vostra destinazione è la Grecia e se come me vivete in Italia per fortuna esiste una bella alternativa: Sua maestà il traghetto!

Spesso tuttavia si fa abbastanza fatica a capire come funzioni il traghetto dall’Italia alla Grecia, per questo motivo nasce questa guida al mondo dei traghetti che dai porti italiani hanno una destinazione nella fantastica penisola ellenica, che comunemente tutti conosciamo come Grecia. Partiamo dall’inizio!

Da quali porti italiani è possibile prendere un traghetto per la Grecia

I porti italiani dai quali è possibile prendere un traghetto per la Grecia sono quattro e sono dislocati rispettivamente al Nord, al centro e al Sud Italia, di modo che per quasi tutti noi italiani sia abbastanza semplice raggiungere uno di questi quattro porti. Vediamo nel dettaglio di quali città portuali italiane stiamo parlando:

Venezia

Partiamo dal Nord Italia. Ad ospitare il primo porto dove è possibile imbarcarsi con destinazione Grecia è quello di Venezia-Mestre. Venezia è la meta ideale per tutto il Nord Est italiano, ma è anche la destinazione più facile da raggiungere per tutto il Nord Ovest, nonché la destinazione preferita di tutti gli austriaci e tedeschi che hanno avuto la vostra stessa idea. Le destinazioni da Venezia sono Corfù (solo d’estate), Igoumenitsa e Patrasso.

Se hai bisogno di prenotare un hotel a Venezia, puoi fare un preventivo su Booking che è sempre il migliore. Ti basta cliccare qui.

Ancona

Ancona è il porto rappresentante il centro Italia, facilmente raggiungibile da tutte le località a Sud di Bologna e a Nord di Napoli per intenderci. Ancona è una meta ideale per molti italiani, poiché grazie alla sua posizione centrale è ben raggiungibile da moltissime località della penisola. Le destinazioni sono uguali a quelle di Venezia, ma qui c’è qualche traghetto in più: Corfù (d’estate), Igoumenitsa e Patrasso.

In caso avessi necessità di trascorrere la notte ad Ancona, puoi cliccare qui.

Bari

Passiamo invece al Sud Italia. Bari ospita anche lei alcuni traghetti diretti in Grecia. Il grande vantaggio di Bari è che dal suo porto sono raggiungibili ben 5 destinazioni greche: si aggiungono Zante e Cefalonia ai classici Corfù, Igoumenitsa e Patrasso. Attenzione però i traghetti per Zante e Cefalonia partono solo una volta a settimana, dunque in questo caso prenotare è d’obbligo.

Se a Bari hai bisogno di un hotel, ti basta cliccare qui.

Brindisi

La Puglia ammettiamolo è molto fortunata, avendo ben due porti dai quali partono traghetti con destinazione Grecia. Brindisi è un’ottima soluzione anche per gli amici siciliani che vogliono recarsi in traghetto in Grecia. Le destinazioni sono le solite Corfù, Zante, Cefalonia, Igoumenitsa e Patrasso. Altro vantaggio di Brindisi è che qui i tempi di percorrenza diminuiscono notevolmente.

In caso dovessi prenotare un hotel a Brindisi, cliccando qui puoi fare un preventivo e prenotare al miglior prezzo possibile.

Porti di arrivo in Grecia dei traghetti partiti dall’Italia

Quali sono le destinazioni greche a cui è possibile arrivare partendo con il traghetto dall’Italia. Purtroppo non sono tantissime, poiché le distanze con le isole greche più famose sono impegnative, ma ad ogni modo ci sono alcune destinazioni molto interessanti.

Dai 4 porti italiani si può arrivare in alcune destinazioni che dal punto di vista naturale, culturale e (perché no?) culinario sono veramente ottime e che personalmente consiglierei di visitare almeno una volta nella vita.

Corfù

L’isola di Corfù è a forte vocazione turistica. Si trova al largo della costa Nord-occidentale della Grecia e appartiene all’arcipelago delle isole Ionie. Uno dei principali vantaggi di Corfù è che qui è possibile coniugare una vacanza di sole e mare ad una vacanza maggiormente attenta agli aspetti culturali, poiché l’isola è ricca di storia. L’isola alterna alcune montagne al suo interno e splendide spiagge lungo la costa. Il mare è cristallino, la sabbia dorata e nei suoi piccoli villaggi si trovano incantevoli taverne che delizieranno i vostri pasti: una destinazione consigliatissima. Da Corfù è poi possibile raggiungere (sempre in traghetto) l’isola di Paxos, molto meno turistica, dove è possibile stare un po più tranquilli ed evitare la confusione dei turisti, godendosi una vacanza molto stimolante per il carisma dei paesaggi che l’isola può offrire.


Booking.com

Igoumenitsa

Igoumenitsa è una piccola cittadina della Grecia Nord Occidentale posta proprio dietro a Corfù. La cittadina è conosciuta quasi esclusivamente per possedere uno dei porti più trafficati di tutta la Grecia. Si tratta di un passaggio obbligatorio per tutti i vacanzieri diretti a Lefkada,  Parga o Syvota, ma anche per tutti quei camperisti diretti verso Salonicco ad esempio. Da Igoumenitsa è anche possibile dirigersi verso le isole Sporadi, ovvero Alonissos, Skiathos e Skopelos, anche queste destinazioni meravigliose.


Booking.com

Patrasso

Patrasso è la terza città della Grecia per numero di abitanti e possiede anch’essa un porto molto trafficato. Dista solo due ore da Atene e la cittadina è di per sè molto interessante essendo un luogo che ha vissuto diverse dominazioni, possiede dunque alcuni monumenti storici interessanti. Patrasso è una delle maggiori destinazioni dei traghetti che partono dall’Italia per la Grecia ed è un punto di passaggio per tutti coloro che hanno Atene come destinazione, sia che vogliano visitare la capitale, sia che vogliano imbarcarsi per altre isole greche. 


Booking.com

Cefalonia

Cefalonia è forse la più bella delle isole Ionie. Ricca di spiagge incantevoli e di acque cristalline, Cefalonia è una destinazione fantastica, dove si può trascorrere una settimana di vacanza in tutta tranquillità, godendosi un mare pari a pochi che avrete visto nella vostra vita. La caratteristica principale di Cefalonia sono i suoi paesaggi da lasciare senza fiato. Ricca di insenature e faraglioni di roccia bianca, tra le sue curve si instaurano spesso strisce di sabbia dorata che fanno da contorno ad un mare con tonalità di azzurro accese che lasciano stupefatti.



Booking.com

Zante

Zante è un’altra destinazione da sogno. Possiede quella che a mio personale avviso è la spiaggia più bella e particolare che io abbia mai visto (ovviamente la spiaggia del Relitto). La vacanza a Zante scorre lenta tra bagni in acque turchesi, gite in barca alla ricerca delle tartarughe Caretta Caretta e ottime visite alle taverne che servono pietanze tipiche greche. Una destinazione imperdibile per tutti gli amanti della natura, per gli appassionati di sport acquatici, così come di coloro che amano prendere il sole e rilassarsi in un contesto da cartolina.


Booking.com

Vantaggi del traghetto sull’aereo per arrivare in Grecia

Alcuni di voi staranno pensando “ma per quale motivo dovrei sprecare il mio tempo su un traghetto al posto di prendere l’aereo?”. Cerchiamo di dare alcune risposte a questa domanda, che a mio avviso, seppur lecita, può trovare delle opinioni diametralmente opposte.

Viaggio low cost con destinazione Grecia

Prendere il traghetto può permettervi di risparmiare denaro. In che modo? Innanzitutto cercate di prenotare il traghetto con largo anticipo per godere degli ottimi sconti proposti dalle compagnie navali che svolgono la tratta. Prenotare in anticipo può garantirvi sino ad una 30% di sconto e spesso il traghetto costa molto meno di quanto si possa pensare. Pensate che io sono sardo e ho preso spesso traghetti sia per la Sardegna che per la Grecia. Posso garantirvi che quelli diretti in Grecia sono molto spesso meno cari di quelli diretti in Sardegna, almeno per mia personale esperienza. 

Seconda cosa pensate al fatto che prendere il traghetto vi permetterà di viaggiare con la propria automobile. Avere la propria macchina in vacanza ha notevoli vantaggi economici. Pensiamo al fatto che in bassa stagione un’auto a noleggio costa almeno 50€ al giorno, per raggiungere tranquillamente i 70€ in alta stagione. Simulando di partire in bassa stagione per due settimane e contando anche solo 10 giorni di noleggio, stiamo parlando di 500€ di risparmio. Ricordiamoci inoltre che i biglietti aerei per la Grecia in estate non sono spesso a buon mercato, dunque partire in traghetto può essere un’ottima alternativa. A mio avviso poi avere la propria macchina in ferie non ha prezzo. Innanzitutto si ha la mente più libera, poiché non si sta concentrati al 100% per evitare di graffiare la macchina a noleggio. In secondo luogo, io nella mia auto mi sento come a casa e per me ha una comodità impagabile.

Godersi il viaggio

Se paragono un viaggio in traghetto ad uno in treno, penso subito a come ci si possa godere il viaggio in traghetto. Paesaggi incantevoli, rilassamento  e tranquillità sono la parola d’ordine. Ricordate sempre che il viaggio inizia una volta saliti sul traghetto e non arrivati a destinazione. Godetevi questo tempo con la famiglia o con la fidanzata, sono momenti che rimangono nella memoria del viaggio.

Fare amicizia

Non sottovalutiamo il fatto che trascorrere 10 o 18 ore in traghetto ci mette a contatto con tanti altri vacanzieri per un tempo abbastanza lungo. Durante i miei viaggi in traghetto con destinazione Grecia ho conosciuto molte persone che poi sono diventate amici. Mi raccomando siate solari e aperti a nuove conoscenze: non ve ne pentirete!

I cani sono i benvenuti

Siete anche voi degli amanti degli animali e non lasciate il vostro fedele compagno mai da solo? Beh allora il traghetto è a mio avviso l’unica soluzione. Io non ho mai avuto il coraggio di far viaggiare il cane in aereo, secondo me non se la passa alla grande. I traghetti invece sono spesso pet-friendly con zone adatte per far fare loro i bisogni. La libertà poi del traghetto non è assolutamente paragonabile con l’aereo. A mio avviso se avete un cane e lo amate come lo amo io, non c’è proprio altra soluzione! Penso proprio che anche il vostro fedele compagno vi ringrazierà.

Durata del viaggio in traghetto dall’Italia alla Grecia

Ma quanto dura poi il viaggio in traghetto da un porto italiano ad un porto greco? Non c’è una risposta univoca poiché il tempo necessario dipende da alcune variabili, la principale è proprio il porto di partenza. Vediamo ora nel dettaglio la durata dei viaggi, la durata può subire leggere variazioni in base alla compagnia, ma più o meno i tempi di percorrenza sono veritieri.

Venezia – Corfù: circa 26 ore

Venezia – Patrasso: 34 ore

Venezia – Igoumenitsa: 28 ore 

Ancona – Corfù: 16 ore

Ancona – Patrasso: 21 ore

Ancona – Igoumenitsa: 17 ore

Bari – Zante: 19 ore

Bari – Cefalonia: 15 ore

Bari – Corfù: 10/12 ore

Bari – Igoumenitsa: 12/13 ore

Bari – Patrasso: 16/17 ore

Brindisi – Zante: 19 ore

Brindisi – Cefalonia: 15 ore

Brindisi – Corfù: 7 ore

Brindisi – Patrasso: 16 ore

Brindisi – Igoumenitsa: 8 ore

Compagnie di navigazione che svolgono la tratta Italia -Grecia

Le compagnie che soprattutto d’estate svolgono le tratte dai principali porti italiani alla Grecia sono 7, alcune sono italiane altre greche. Col tempo il numero delle compagnie sono per fortuna aumentate e oggi l’offerta è abbastanza ampia. A mio avviso non ci sono differenze sostanziali tra una compagnia e l’altra, io solitamente scelgo esclusivamente in base al prezzo che la compagnia offre, scegliendo sempre l’offerta migliore poiché il mio obiettivo rimane sempre quello di trovare soluzioni di viaggio low cost.

Grimaldi Lines

La compagnia di bandiera è abbastanza attiva sulle rotte che collegano l’Italia alla Grecia. Forse più famosa per i collegamenti verso la Sardegna, la Grimaldi Lines negli ultimi tempi si è dedicata in maniera attenta anche alle tratte con destinazione Grecia. Le sue navi hanno una qualità medio alta e (cosa importante) a bordo c’è una buona scelta di attività per l’intrattenimento. Sicuramente una compagnia da valutare. Attualmente Grimaldi Lines collega Venezia, Brindisi ed Ancona verso Corfù, Patrasso e Igoumenitsa. 

Anek Lines

Anek Lines è una classica compagnia navale che ha sede a Creta. Anche i suoi servizi sono abbastanza buoni e forse le possibilità di sentirsi già in viaggio su un traghetto di origini greche sono maggiori. Attualmente collega Venezia, Ancona e Bari ad Igoumenitsa, Corfù e Patrasso.

Minoan Lines

Altra compagnia molto interessante dotata di alcune navi di estrema qualità. La Minoan Lines ha sempre origini greche e collega Venezia (che fa scalo anche ad Ancona) con le classiche Corfù, Patrasso e Igoumenitsa.

European Seaways

Altro vettore da valutare, la European Seaways è relativamente giovane sul mercato. Ad oggi collega Brindisi a Corfù e Igoumenitsa, ma cosa più importante può portarvi dal porto di Brindisi a quello di Sami a Cefalonia, proseguendo poi verso Zante.

Ventouris Ferries

Questa invece è una compagnia storica che opera sulla tratta che collega i porti italiani alla Grecia. La sua principale sede in Italia è al porto di Bari, dal quale parte regolarmente per Patrasso, Igoumenitsa, Corfù e Zante.

Red Star Ferries

Altra compagnia che a differenza delle precedenti lavora quasi esclusivamente sulla tratta Italia – Grecia durante il periodo estivo. Al momento collega con partenze stagionali il porto di Brindisi a Zante e Cefalonia.

Superfast Ferries

Questa compagnia è l’ultima a collegare Italia e Grecia. I suoi collegamenti partono dal porto di Ancona e quello di Bari con destinazione Corfù, Igoumenitsa e Patrasso, mentre dal porto di Venezia le uniche destinazioni sono Igoumenitsa e Patrasso.

Quale scegliere? Il mio avviso è che convenga fare un preventivo in un sito che aggrega tutte queste compagnie, altrimenti diventa un lavoro inumane consultare tutti i singoli siti delle varie navi. Date un’occhiata a Directferries che per mia esperienza è uno dei migliori. Se volete, vi basta cliccare qui.

Camping on Board: la soluzione dedicata ai camperisti

Se possiedi un camper e questo è la tua passione, allora hai una possibilità in più per recarti in Grecia a bordo di un traghetto dall’Italia. Stiamo parlando dell’opzione Camping on board, offerta da alcune compagnie. Questa soluzione è molto importante poiché ti consentirà di risparmiare il prezzo della cabina sulla nave. In quanto possessore di camper infatti, puoi sfruttare il tuo camper stesso e dormirci all’interno

Campeggiare a bordo di un traghetto è possibile su quasi tutte le navi che partono dall’Italia con destinazione Grecia, ma per esperienza, penso che quelle che partono da Brindisi siano le migliori, poiché i garage sono spesso ben areati, li definirei all’esterno ma al coperto. La cosa essenziale, se vuoi usufruire del servizio camping on board, è di prenotare con largo anticipo. L’opzione è infatti molto amata dai camperisti di tutta Europa che eseguono questa tratta e la disponibilità dei posti è invece molto limitata. Il mio consiglio è quello di cominciare ad informarsi almeno 6 mesi prima della partenza, di modo da avere una garanzia di trovare ancora spazio disponibile. Se volete fare un preventivo, potete vedere su Direct Ferries cliccando qui.

I prezzi dei traghetti dai porti italiani alla Grecia

Parlare di prezzi dei traghetti non è cosa estremamente semplice, poiché questi variano notevolmente in base a:

  • periodo della partenza
  • periodo della prenotazione
  • numero di prenotazioni già ricevute sulla tratta
  • Porto di partenza e di arrivo

I porti di partenza soprattutto svolgono un ruolo importante, poiché i chilometri che separano Venezia da Corfù sono sicuramente molti di più di quelli che separano Brindisi a Corfù.

Possiamo affermare con relativa sicurezza che Venezia sia uno dei porti più cari, poiché il più lontano dalle isole greche, mentre il più economico sia Brindisi, poiché più vicino.

Io vivo ad esempio nel Nord Italia, ma non mi sono mai sentito di trascorrere 25 ore su un traghetto, dunque per ovviare a questa decisione, ho deciso di trascorrere 4 giorni in Puglia (anche questa è una meta incantevole, che tra l’altro non avevo mai visitato) e imbarcarmi poi da Brindisi, in modo da ridurre i tempi di percorrenza.

Torniamo ora al tema prezzi e parliamo in maniera estremamente generale, giusto per farvi un’idea. Diciamo che in partenza da Venezia nel mese di Luglio, un buon prezzo per 2 persone con automobile per la traversata verso la Grecia potrebbe essere quello di 600€ (cuccetta compresa).

Se consideriamo invece Brindisi nelle medesime condizioni, direi che un ottimo prezzo è quello di 300€.

Per approfondire ulteriormente il tema, ho deciso di darvi i prezzi dei preventivi da me svolti in data 25 Giugno 2019 su tutte le tratte disponibili. Le date scelte per la partenza sono tutte all’interno dei primi 15 giorni di Luglio.

Date un’occhiata ai prezzi che seguono, si tratta del prezzo per una coppia con auto a seguito (un’Audi A3), ma senza cuccetta, dunque posto letto per la notte in nave:

Venezia – Patrasso: 282€

Venezia – Igoumenitsa: 240€

Ancona – Corfù: 240€

Ancona – Patrasso: 240€

Ancona – Igoumenitsa: 240€

Bari – Corfù: 148€

Bari – Igoumenitsa: 148€

Bari – Patrasso: 222€

Brindisi – Zante: 310€

Brindisi – Cefalonia: 270€

Brindisi – Corfù: 150€

Brindisi – Patrasso: 200€

Come potete facilmente notare i prezzi sono molto variabili, ma a mio avviso anche molto accessibili. Per poter fare un vero viaggio low cost col traghetto per la Grecia, vi consiglio comunque di prenotare su questo sito molto affidabile. Si chiama Direct Ferries e potete utilizzarlo per ogni collegamento via traghetto che abbiate intenzione di fare in Europa. Per fare un preventivo, basta cliccare qui.

Spero di aver soddisfatto almeno un po la vostra curiosità riguardo i traghetti che dall’Italia si recano in Grecia e non mi resta che augurarvi buon viaggio a voi e ai vostri compagni di avventura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su