Quanto costa l'ingresso ai Musei Vaticani

Quanto costa il biglietto di ingresso ai Musei Vaticani e Cappella Sistina?

Durante un soggiorno a Roma, tra le varie attrazioni che la città è in grado di offrire, ci sono alcune di queste che non è proprio possibile evitare di vedere.

Accanto al classico Colosseo, i Musei Vaticani direi che arrivino proprio al secondo posto. Si tratta infatti di un museo grande, ricco e corposo, che nasconde al suo interno alcune delle opere d’arte più importanti d’Italia e del mondo intero.

Per visitare i Musei Vaticani occorre un minimo di organizzazione, come già vi abbiamo spiegato qui nella nostra guida.

Oggi invece ci concentreremo di più su quanto costa il biglietto di ingresso ai Musei Vaticani, cercando di capire quanti soldi occorre spendere per entrare, ma anche cosa sia incluso nel costo del biglietto, di modo da avere un’ampia panoramica generale su questo magico luogo.

Il prezzo di ingresso ai Musei Vaticani

Quanto costano i biglietti per i Musei Vaticani?

Quanto costa il biglietto di ingresso ai Musei Vaticani

Il biglietto di ingresso per i Musei Vaticani ha un costo di 17€. Il costo tuttavia non include l’audioguida, indispensabile per avere un minimo di informazioni riguardo al museo.

Per ottenere l’audioguida vanno dunque aggiunti 7€, per un totale di 24€. Attualmente è solo possibile acquistare online i biglietti, poiché le casse all’ingresso, in seguito alle normative dovute al Coronavirus, sono chiuse.

La prenotazione può tuttavia essere fatta a questo indirizzo, selezionando la data e l’orario di ingresso desiderato.

Il biglietto acquistato online da diritto all’ingresso quasi immediato al complesso, riducendo drasticamente i tempi di attesa per accedere alla struttura.

Quanto costa una visita guidata ai Musei Vaticani?

Diverso è il caso in cui vorreste procedere alla visita in compagnia di una guida esperta, in grado di raccontarvi tutti i segreti che questo luogo al suo interno nasconde.

La visita guidata è consigliata per coloro che vogliono godere di un’esperienza completa del museo, coloro che non vanno di fretta e che amano assaporare ogni piccolo dettaglio delle opere d’arte conservate al suo interno.

Il tour guidato ha una durata di 2 ore ed il suo costo è di 36€. Anche questo va prenotato preventivamente online a questo indirizzo.

Quanto costa un tour riservato dei Musei Vaticani?

Ancora diverso è il caso in cui desideraste un accesso esclusivo ai Musei Vaticani. In questo caso è possibile prenotare un accesso privato e riservato, che garantisce l’accesso immediato ai locali, nonché la possibilità di personalizzare la visita come meglio vogliate.

Si tratta della soluzione perfetta per coloro che non vogliono perdere inutile tempo all’ingresso o desiderano approfondire un determinato aspetto museale piuttosto che altri.

In compagnia di una guida esperta, sarà infatti possibile richiedere l’approfondimento di taluni aspetti e svolgere la visita al complesso come meglio si desidera.

Il costo del tour riservato varia dai 50 sino ai 60€ in base al periodo e può essere prenotato a questo indirizzo.

Si possono acquistare i biglietti all’ingresso dei musei?

Purtroppo da quando la pandemia di Covid ha stravolto le nostre vite, sono state bloccate le vendite dei biglietti all’ingresso del museo.

Il vantaggio è ovviamente che in questo modo si evitano lunghe file di attesa all’ingresso. Pensate che sino a 30.000 persone visitavano il museo ogni giorno nel periodo pre-covid, potete dunque comprendere quale potesse essere il tempo di attesa per l’acquisto dei biglietti.

Oggi bastano pochi click a questo indirizzo per ricevere il biglietto digitale nella propria casella email.

Dove acquistare i biglietti per i Musei Vaticani?

I biglietti per i Musei Vaticani vanno oramai acquistati esclusivamente online. Il principale vantaggio dell’acquisto online è quello di poter evitare le file di attesa alla cassa per l’acquisto.

Ovviamente dovrete poi fare la fila per i controlli di sicurezza che non possono essere evitati, comunque i tempi di attesa sono molto inferiori al passato.

Durante l’acquisto online vi verrà richiesto di scegliere una data e una fascia oraria di ingresso e tutto ciò che dovrete poi fare è quello di presentarvi in orario davanti al museo.

E’ possibile procedere all’acquisto dal sito ufficiale, anche se spesso lo svantaggio è che i biglietti siano già terminati per determinate fasce orarie.

L’alternativa rimane quella di rivolgersi ad agenzie di viaggio online, che rivendono il prodotto a prezzi diversi. Io sono solito affidarmi a Tiqets.com perché di solito è quella col prezzo più conveniente.

Un’altra alternativa è quella di acquistare un tour guidato dei Musei Vaticani, il cui prezzo può variare in base alla stagione, ma tendenzialmente è abbastanza stabile.

Tiqets.com è sempre il sito col prezzo più vantaggioso.

Cosa è incluso nel biglietto per i Musei Vaticani?

Cerchiamo adesso di comprendere a cosa si ha effettivamente diritto di accesso acquistando un biglietto per i Musei Vaticani.

Il complesso è infatti molto grande e ricco di attrazioni e non tutte queste sono incluse nel biglietto semplice.

E’ incluso l’ingresso alla Cappella Sistina?

Cappella Sistina Roma

La Cappella Sistina è sempre inclusa quando si acquista un biglietto per i Musei Vaticani. Anzi occorre dire che la Cappella Sistina è forse il principale motivo che guida il pubblico a visitare i Musei Vaticani.

La Cappella è infatti la zona più frequentata del museo e talvolta risulta abbastanza affollata, motivo per cui sono stati scaglionati gli ingressi al complesso.

Per riuscire a godere della Cappella Sistina in santa pace senza essere disturbati da nessuno, è possibile prenotare una visita guidata prima dell’apertura del Museo, di modo che si sia praticamente quasi soli al suo interno e si possa ammirare tutta la sua bellezza senza alcun disturbo.

Questa tipologia di ingresso prevede l’accesso ai locali alle 7:20 del mattino, ma occorre prenotarlo tramite l’agenzia Civitatis a questo indirizzo, perché non si trova effettivamente tramite altri canali.

Il costo della visita guidata prima dell’apertura è di 56€.

E’ incluso l’ingresso alla Basilica di San Pietro?

La basilica di san pietro

No, in realtà la Basilica di San Pietro non è inclusa, quando si acquista un biglietto per i Musei Vaticani.

La Basilica tuttavia ha un accesso gratuito e non occorre pagare nulla. L’unico problema è che per accedervi occorre ripetere i controlli di sicurezza, anche se siete stati poco prima in visita ai Musei Vaticani.

Bisogna uscire dalla struttura e recarsi all’ingresso principale e da qui attendere la coda all’ingresso per i controlli. L’unico modo per evitare di ripetere la fila dei controlli è quello di acquistare un biglietto di ingresso ad entrambe le attrazioni (musei vaticani + Basilica di San Pietro).

Se la soluzione può essere di vostro interesse, occorre prenotarla online a questo indirizzo.

Come visitare la cupola della Basilica di San Pietro?

Occorre precisare che l’ingresso alla Basilica di San Pietro è gratuito ad eccezione per l’accesso alla sua famosa cupola. Questa rimane sempre a pagamento e sarebbe un bel peccato non riuscire a vederla, perché si tratta della principale attrazione di questo luogo d’arte.

Per accedervi, occorre comunque acquistare un biglietto separato o meglio una visita guidata come quella che potete consultare a questo indirizzo.

Sono inclusi anche i Giardini Vaticani?

No, il biglietto standard non include la visita ai Giardini Vaticani.

Anche in questo caso occorre comprare un biglietto separato o prenotare un biglietto che includa l’ingresso ad entrambe le attrazioni.

Quest’ultima soluzione è quella più economica, i biglietti combinati sono proposti a circa 36,50€ e possono essere prenotati a questo indirizzo.

Cosa è incluso nel biglietto ai Musei Vaticani?

Il biglietto di ingresso per i musei vaticani prevedono l’accesso al complesso museale, senza limiti di tempo, ma non è possibile uscire dalla struttura e fare nuovamente ingresso.

Si tratta di uno dei complessi museali più grandi del mondo e per la sua visita dovrete mettere in conto un minimo di 2 ore, indossare scarpe comode ed essere pronti a camminare per oltre 8 km.

Le opere ospitate all’interno di questo museo rappresentano sicuramente degli eccezionali esemplari di arte rinascimentale, come pochi altri simili esistono al mondo.

Vi troverete ad assistere alle creazioni di veri mostri sacri della storia dell’arte e l’ammirazione di queste opere potrebbe effettivamente lasciarvi di stucco, dall’immensa meraviglia che vi si prospetterà davanti agli occhi.

Di quali opere stiamo parlando? Eccovi solo un assaggio delle principali:

  • Il famoso Giudizio Universale di Michelangelo: una delle sue opere più famose, sofferte e di grandissimo effetto;
  • San Girolamo nel Deserto di Michelangelo, rimasta incompiuta e ospitata nella Pinacoteca Vaticana;
  • La Scuola di Atene di Raffaello;
  • Il Seppellimento di Cristo di Caravaggio;
  • La Cappella Sistina;
  • Le Stanze di Raffaello.

E questo è solo per citarne alcune. Senza dimenticare il fato che i Musei Vaticani hanno un nome plurale, poiché al loro interno includono diversi complessi museali, tra i quali spiaccano:

  • Il Museo Gregoriano Egizio;
  • Il Museo Chiaramonti;
  • Il Museo Gregoriano Profano;
  • Il Museo Pio Cristiano;
  • Il Museo Profano;
  • L’appartamento Borgia;
  • La Cappella Nicolini;
  • Il Lapidario Cristiano e quello Ebraico;
  • La Sala dei Chiaroscuri;
  • e tanti altri.

Qual è il momento migliore per visitare i Musei Vaticani?

Essendo l’attrazione più frequentata della città di Roma, dopo il Colosseo, i Musei Vaticani sono un luogo solitamente abbastanza affollato.

Il modo migliore per riuscire a visitare il complesso, evitando un minimo di folla, è quello di scegliere un orario in cui l’accesso all’attrazione sia un poco più limitato, come le prime ore del mattino o la sera.

Esistono dei biglietti di ingresso speciali, che prevedono l’accesso al complesso a determinati orari e consentono di evitare l’eccessivo sovraffollamento. Vediamoli insieme singolarmente.

Al mattino

I tour mattutini ai Musei Vaticani consentono di evitare completamente le folle di visitatori e fare accesso al museo in tutta tranquillità.

L’orario di ingresso è però abbastanza presto, poiché si pianifica l’incontro all’accesso principale intorno alle 7:20 del mattino, quando il normale ingresso ai visitatori è ancora vietato.

Il vantaggio è che si riesce a visitare il museo in maniera molto calma, evitando il caos causato dall’alto numero di visitatori.

Si tratta della soluzione migliore per coloro che vogliono godersi lo spettacolo senza troppi disturbi e godere di questo luogo unico al mondo in piena tranquillità.

Questo tipo di ingresso è disponibile solo prenotando una visita guidata a questo indirizzo.

Alla sera

Se non siete delle persone mattutine, allora potreste pensare di prendere la decisione opposta, facendo un tour guidato ai musei vaticani alla sera, dopo il calar del sole.

E’ possibile scegliere tra varie soluzioni, in base al numero di partecipanti al tour guidato: tour privato o in gruppi da 10, 20 o 30 persone. Maggiore è il numero di partecipanti, minore è il costo del biglietto che, nella sua versione più economica, raggiunge i 50€.

Acquistando il Roma Pass, sono inclusi i Musei Vaticani?

Il Roma Pass è la soluzione che consente la visita a numerose attrazioni della città, nonché l’utilizzo di tutti i trasporti pubblici della capitale, acquistando un unico biglietto che può durare 48 o 72 ore.

Purtroppo però tra le attrazioni incluse utilizzando il Roma Pass non è previsto l’ingresso ai Musei Vaticani.

Per riuscire ad acquistare un pass che sia valido anche per i Musei Vaticani, occorre scegliere l’Experience Pass Roma, che include molte più attrazioni e l’intera offerta del Vaticano. Il pass è acquistabile a questo indirizzo.

E’ possibile acquistare un ticket che includa sia i Musei Vaticani che altre attrazioni di Roma?

Sì, l’offerta di questi tipi di biglietti combinati è molto ampia ed esistono diverse possibilità. Vediamo insieme le principali:

E’ possibile annullare l’acquisto o modificarlo?

Dipende da dove si decide di prenotare. In generale, in seguito alle vicissitudini del Covid, tutte le agenzie di viaggio online hanno introdotto termini flessibili di prenotazione, modifica e annullamento.

In particolare, le agenzie alle quali siamo solito affidarci prevedono condizioni favorevoli di prenotazione. Nello specifico:

  • Civitatis: offre la cancellazione gratuita della prenotazione sino a 24 ore prima della data prescelta per il tour;
  • Tiqets: consente anch’esso annullamento o modifica entro le 24 ore precedenti la data di prenotazione.

Sono previsti degli sconti per il biglietto ai Musei Vaticani?

Di solito non sono previsti sconti sui biglietti di ingresso ai Musei Vaticani, in particolar modo se acquistati online o tramite agenzie di viaggio.

Solo alcune particolari categorie di visitatori hanno diritto all’ingresso a tariffa ridotta e questi sono:

  • Ragazzi di età compresa tra i 6 e i 18 anni;
  • Studenti di età compresa tra i 18 e i 25 anni, dietro presentazione di un documento attestante la frequenza ad un’università in corso di validità.

Il costo del biglietto ridotto è di 8€, mentre l’audioguida mantiene sempre il prezzo di 7€ a persona.

Quando è possibile visitare gratis i Musei Vaticani?

L’ingresso gratuito ai Musei Vaticani era gratuito ogni ultima domenica del mese, tuttavia questa usanza è stata interrotta con l’arrivo del Covid, ma si spera che in futuro venga nuovamente attivata.

Oltre a ciò, hanno diritto all’ingresso gratuito alcune particolari categorie di utenti:

  • I bambini sotto i 6 anni;
  • I disabili in grado di provare una disabilità superiore al 74% (in questo caso entra gratuitamente anche l’accompagnatore);
  • I giornalisti registrati presso L’Ufficio Stampa del Vaticano;
  • Donatori di opere d’arte o sostenitori finanziari del Museo;
  • Docenti universitari che insegnano materie quali storia dell’arte, archeologia o architettura, oltre che tutti i docenti dell’università di Roma.

Come prenotare la visita ai Musei Vaticani?

La prenotazione del biglietto di ingresso ai Musei Vaticani è abbastanza semplice ed intuitiva.

Occorre come prima cosa selezionare la data di visita e successivamente l’orario di ingresso. Come seconda cosa vi verrà richiesto se aggiungere o meno un’audioguida alla vostra visita.

Se decidete di aggiungere l’audioguida, sarà sufficiente indicare il numero desiderato. Bisogna poi indicare il numero di visitatori e specificare se qualcuno di questi ha diritto all’ingresso ridotto.

Dopo di che, basta confermare le proprie scelte, inserire i propri dati indicando un indirizzo email valido e inserire i dati della carta di credito per il pagamento.

Ad avvenuta transazione, ricevere via email una conferma di acquisto che dovrete poi presentare alle casse del museo, all’orario prescelto, per poter dunque fare ingresso al museo.

Orari di apertura dei Musei Vaticani

I Musei Vaticani osservano attualmente degli orari di apertura ridotti, a causa sempre della pandemia di Covid, che ne ha ovviamente influenzato l’organizzazione. Di seguito vediamo gli orari in vigore attualmente, ma anche quelli pre-covid, nella speranza che presto si torni alla normalità.

Orari di apertura attuali post-Covid

I Musei Vaticani hanno riaperto al pubblico il 3 Maggio 2021 con i seguenti orari:

  • Dal Lunedì al Giovedì: dalle 8:30 alle 18:30, con ultimo ingresso alle 16:30;
  • Il Venerdì e il Sabato: dalle 8:30 alle 20:00, con ultimo ingresso alle ore 18:00.

L’ingresso gratuito l’ultima domenica del mese è stato sospeso.

Orari di apertura pre-Covid

Prima che si diffondesse la pandemia di Covid, i Musei Vaticani osservavano i seguenti orari:

  • Dal Lunedì al Sabato: dalle 8:30 alle 18:00 con ultimo ingresso al museo alle 16:00.

L’ultima domenica del mese i musei erano accessibili gratuitamente dalle 9:00 alle 14:00, con ultimo ingresso alle 12:00.

Potrebbe anche interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su