Le migliori bici elettriche da passeggio in città

Le migliori bici elettriche da passeggio in città

Non c’è modo migliore per godere della visita in una città che non poterla visitare a bordo di una bici elettrica da passeggio, che rappresenta per me il mezzo numero uno per riuscire ad apprezzare al meglio un luogo.

Abbiamo già avuto modo di parlare delle bici pieghevoli, che rappresentano la scelta migliore quando c’è un problema di spazio, ma oggi voglio portarvi a scoprire una categoria diversa di biciclette.

Quelle di cui parleremo oggi sono infatti innanzitutto bici elettriche. Sì perché se siete cresciuti in Pianura Padana forse non riuscirete a comprendere al meglio ciò che intendo, ma una persona che, come me, è cresciuta a Cagliari, capirà ben presto come un motore elettrico a bordo di una bicicletta sia importante (Cagliari è un continuo sali e scendi, che per poterla vedere in bici senza motore, bisognerebbe essere Pantani).

La categoria che abbiamo selezionato è poi quella delle bici da passeggio, ovvero delle bici abbastanza semplici, ma versatili, utili per la vita di tutti i giorni, ma senza accortezze tecniche eccessive, che in questo caso non sono proprio necessarie.

Lontane dai modelli di bici gravel che oggi vanno tanto di moda, queste bici si dimostrano perfette in mille occasioni, ma soprattutto sono estremamente comode per gli spostamenti in città, avendo a disposizione il giusto numero di velocità e un peso bilanciato allo scopo.

Come sempre ci rivolgeremo ad alcuni dei più grandi professionisti del settore per riuscire a trovare i modelli perfetti. Primo fra tutti il solito Decathlon, che negli anni ha sviluppato alla grande la sua capacità di produrre bici di qualità a prezzi contenuti.

Ma daremo uno sguardo anche allo shop di Sportler, azienda da me molto ben conosciuta e leader nella vendita di prodotti sportivi e per la montagna.

Infine butteremo uno sguardo anche al classico Amazon, alla ricerca di qualche prodotto interessante ad un prezzo competitivo.

Non rimane che scoprire quali sono i migliori modelli che ho scelto per voi ad uno ad uno nella classifica che segue.


#1 Bicicletta da passeggio Elops 920 Decathlon

Bici elops 920 decathlom

Partiamo subito con il primo modello della nostra classifica, che bisogna ammettere essere anche un poco costoso, poiché il suo prezzo ruota intorno ai 1500€.

Qui dobbiamo però precisare qualcosa, seppur 1500€ sono tanti soldi, bici di questo genere viaggiano molto spesso ad un prezzo superiore di almeno il 50%. Insomma Decathlon anche in questo caso ha fatto un lavoro egregio, rendendo accessibile un modello di bicicletta che difficilmente lo sarebbe da altre parti.

Si tratta di un modello dal design sobrio e conciso, proposta esclusivamente nel colore bianco, perfetto per gli spostamenti in città e ovviamente dotato della pedalata assistita, capace di dare il giusto aiutino durante le gite in città.

Il modello è dotato di forcella ammortizzata e copertoni larghi, con una forma ergonomica, che rende molto comodo il pedalare in qualsiasi condizione.

La bici è comprensiva di luci led, in modo da riuscire a viaggiare sempre con il massimo della sicurezza, e di freno a disco anteriore e V-brake posteriore.

Il motore è da 250 watt e ha una coppia da 70 Nm, la batteria è invece da 36 volt/11,6 Ah.

Ha un’autonomia variabile tra i 50 e i 90 km, in funzione del tipo di percorso e del peso del ciclista.

E’ possibile regolare la velocità in 3 diverse intensità, delle quali la più “leggera” è quella walk, che consente di far marciare la bici a passo d’uomo e camminarci di fianco.

Il meccanismo di funzionamento è molto semplice: maggiore è l’intensità della pedalata del ciclista, maggiore sarà anche lo sforzo del motore e la capacità di aiutarti durante il percorso. Il motore è infatti in grado di regolare l’intensità, in base al tipo di sforzo attualmente in corso.

Il telaio è interamente realizzato in alluminio.

Per maggiori dettagli, sulla pagina dello store di Decathlon, trovate sia un video esplicativo che i commenti (molto positivi) di coloro che hanno deciso di acquistare il prodotto. Puoi consultarli cliccando qui.


#2 Bici da passeggio Elops 900E

bici elettrica Elops 900E decathlon

Il secondo modello che vi proponiamo dell’assortimento Decathlon è un’altra versione della bici elettrica Elopse, vista in precedenza, questa volta un poco più economica rispetto al modello precedente.

Le caratteristiche fisiche del prodotto sono abbastanza simili con la Elops 920: luci a led per la massima sicurezza e portapacchi posteriore. La prima differenza che incontriamo si trova invece nei freni, entrambi V-brake e senza freni a disco, il che è un po’ un peccato, ma d’altronde da qualche parte bisogna pure risparmiare per avere un prodotto più economico.

Nulla cambia invece rispetto al comfort della bici, che si mantiene sempre elevato. La bici è molto semplice da guidare e in qualsiasi condizione si sta molto bene in sella.

Il motore ha sempre 250 watt di potenza, ma questa volta gli Nm a disposizione sono solo 30. Ciò si traduce in autonomia leggermente minore, che riesce a raggiungere i 70 km, da un minimo di 40 km.

La batteria è invece sempre la medesima da 36 volt/11,6 Ah.

Disponibile sempre il classico display LCD per regolare la velocità in 3 diverse intensità. Anche il meccanismo di funzionamento rimane il medesimo: maggiore sarà lo sforzo sui pedali e maggiore sarà l’aiuto che il motore concede alla pedalata.

La Elops 900E si mantiene insomma più o meno sui livelli del modello 920, con la differenza di avere un prezzo più accessibile, a fronte della mancanza di freni a disco e con un motore un poco più debole.

Rimane un modello interessante e valido per coloro che non possono permettersi la 920, ma vogliono avere una bici affidabile e con buone performance durante le proprie gite in città.


Potrebbe anche interessarti:


#3 Bici elettrica Scott – Sportler

Bici elettrica Scott Sportler

L’ampia gamma di bici elettriche da città presenti nell’assortimento di Sportler, dovrebbe dare una buona idea di quanto questo fornitore sia all’avanguardia in questo settore.

Sportler però tende un poco a snobbare i marchi più economici, forse perché non ritenuti all’altezza, a fronte di un assortimento di bici dalle alte performance e di altissima qualità, che però hanno solitamente un costo più elevato rispetto a Decathlon.

Abbiamo selezionato un modello molto interessante da proporvi, prodotto dalla Scott, grande casa produttrice di biciclette, molto conosciuta nei più svariati settori.

Nonostante il prezzo superi i 2000€, la Scott in realtà propone alcuni modelli di bici elettrica molto economici, se consideriamo la qualità del prodotto che ci apprestiamo ad acquistare.

Parliamo infatti di un modello di bici estremamente comodo e versatile, dotato di un motore Bosch Active da 400 Wh, in grado di dare alla bici la spinta perfetta in qualsiasi condizione, anche in salita o in condizioni difficili.

Dotata di freni a disco sia anteriori che posteriori, la bici è interamente realizzata in alluminio, presenta un ottimo portapacchi posteriore, nonché luci led Spinnalonga di alta qualità.

Il cambio è un Shimano Acera a 9 velocità, sempre molto affidabile.

Stiamo insomma parlando di un modello di qualità superiore, sicuramente il migliore tra quelli proposti, ma purtroppo anche il più costoso.

La scelta migliore per coloro che hanno questo budget a disposizione.


Articoli simili:


#4 Bici NCM Hamburg – Amazon

E’ spesso più forte di me e anche se so benissimo che Amazon in fatto di bici scarseggia parecchio, a guardar bene si trova qualcosa che può essere interessante e che, soprattutto, ha un prezzo molto concorrenziale.

Certo dovremo fare lo sforzo di dimenticarci i grandi marchi di biciclette che, non ho mai capito il perché, sono sempre assenti sullo store del colosso.

Ad ogni modo, tra gli articoli più interessanti del suo assortimento, va sicuramente citata la sua bici NCM Hamburg, interamente realizzata in alluminio e con un telaio da 28″.

Devo ammettere che il suo design non è affatto male e, ad una prima occhiata, sembra anche molto confortevole alla guida, al punto che io potrei seriamente prenderla in considerazione per un eventuale acquisto.

Come motore monta un Bafang da 250 W, che garantisce buone performance anche su percorsi difficoltosi e permette di raggiungere la velocità di 25 km/h.

La batteria in dotazione è invece una Lion da 36V e 13Ah, riposta al di sotto del portapacchi in posizione molto defilata e quasi invisibile.

Grazie a questa batteria si raggiunge però un’autonomia sino a 90 km, che non è affatto male.

Il faro posteriore è invece anche in questo caso uno Spanninga di alta qualità.

Forcella a sospensione, cambio Shimano a 7 velocità e i freni a disco in dotazione completano il quadro di un modello di bici che, a mio avviso, è molto convincente, specie se paragonata al prezzo a cui viene proposta.

Sicuramente un modello che pur avendo alcune debolezze, specie nella progettazione del computerino di bordo, si mantiene un prodotto interessante e dalle buone prestazioni.

Offerta
NCM Hamburg Bicicletta elettrica da Città, 250W, Batteria 13Ah 468Wh, 28”
  • SOLIDA E LEGGERA: con telaio in alluminio è disponibile in 28" con manubrio regolabile - adatta ad una...
  • Il MOTORE POSTERIORE Bafang da 250W, con un'eccellente reputazione di prestazioni e durata, vi aiuterà a...
  • POTENTE BATTERIA Li-Ion 13Ah 36V 13Ah, in un alloggiamento compatto e sottile in alluminio, è...
  • COMFORT E SICUREZZA sono le priorità di NCM Hamburg: il cambio Shimano permette di passare facilmente...
  • STILE CLASSICO E FUNZIONALE: NCM Hamburg ha uno stile urbano classico, che si adatta a qualsiasi...

#5 Bici elettrica da città ANCHEER – Amazon

In ultima posizione troviamo invece un altro modello di bici, questa volta con un telaio da 26″, proposta sempre sullo shop di Amazon, che ha guadagnato la mia attenzione per via delle recensioni molto positive di coloro che l’hanno acquistata.

Si tratta di un modello dal design a mio avviso molto affascinante, con il suo colore nero corvino molto aggressivo.

Dotata di forcella ammortizzata anteriore, in grado di attutire al meglio gli urti del terreno, e freni a disco sia anteriore che posteriore.

La bici possiede un motore elettrico da 250 W, che garantisce un’autonomia di poco inferiore ai 50 km. La batteria è invece agli ioni di litio da 12,5 Ah.

Il cambio possiede invece 6 diverse velocità, mentre i pneumatici in dotazione mantengono una perfetta aderenza al terreno e hanno una qualità superiore agli standard.

In questo caso ci troviamo a mio avviso davanti ad un modello di bicicletta elettrica da città molto caparbio. Una bici che certo non possiede una batteria straordinaria, non garantisce un’autonomia eccezionale, ma ad ogni ben fatta in ogni dettaglio, perfettamente funzionante e molto confortevole alla guida.

Si tratta secondo me di una buona scelta per coloro che non vogliono spendere troppo, non hanno pretese eccessive e vogliono una bici in grado di soddisfare le proprie esigenze di mobilità in città.

Offerta
ANCHEER 26" Bici Elettrica, Ebike Città con Batteria Rimovibile 12,5 Ah Integrata nel Telaio Posteriore 35 Miglia Freni a Doppio Disco (ebike da Città - Nero)
  • Prestazioni eccezionali - Un punto culminante della bici elettrica è la nostra batteria agli ioni di...
  • Sistema elettrico efficiente - I freni a disco meccanici anteriori e posteriori consentono una potenza...
  • Design ergonomico - Sappiamo che fare una piccola modifica può portare a notevoli miglioramenti nel...
  • Materiale premium: il telaio in alluminio leggero e resistente e i cerchi a doppio strato ti consentono...
  • Modalità di lavoro flessibile: puoi utilizzare la pedalata assistita per aiutarti a scivolare in salita,...

Domande frequenti sulle bici elettriche

Cerchiamo ora di approfondire un pochino il tema delle bici elettriche, cercando di dare una risposta a tutte le domande più frequenti su questi prodotti, che ultimamente, anche grazie al bonus mobilità, sono sempre più richieste.


Come funziona una bici a pedalata assistita?

Il funzionamento di una bici a pedalata assistita non è poi così complicato. Queste bici possiedono infatti un motore elettrico, che può essere posizionato sul retro o al centro della bici, alimentato da una batteria al litio di ultima generazione.

Il lavoro del motore e della batteria è quello di alleggerire la pedalata e donare spinta al movimento. Maggiore è la pressione che si immette sul pedale, maggiore sarà la spinta rilasciata dal motore.

In questo modo la pedalata diviene molto più leggera e semplice, poiché le gambe del ciclista avranno un compito molto meno intenso da svolgere.

Il lato positivo è che questo tipo di bici implica un certo movimento per il ciclista, dunque nonostante la pedalata sia effettivamente più leggera, è sempre necessario fare un minimo di moto e di attività fisica, fattore che contribuisce a mantenerci in forma.


Quale autonomia sono in grado di garantire le bici elettriche?

Le bici elettriche più diffuse sono in grado di riuscire a “lavorare” per un numero di km differente tra modello e modello. Ovviamente a far la differenza è la potenza della batteria, fattore che tra le altre cose, incide notevolmente sul costo finale della bici.

Generalmente parlando possiamo dire che, le bici maggiormente diffuse oggi, hanno un’autonomia che varia dai 40 ai 90 km. Esistono tuttavia modelli molto più sofisticati, in grado di garantire un’autonomia anche molto maggiore.


Quanto pesa una bici a pedalata assistita?

Le bici a pedalata assistita sono in genere abbastanza pesanti, proprio a causa della presenza della batteria, che incide parecchio sul peso finale del prodotto.

La maggior parte delle bici è realizzata infatti in alluminio, un metallo resistente, ma anche molto leggero, in maniera da non appesantire ulteriormente la bici.

In media una bici a pedalata assistita pesa tra i 20 e 25 kg.


Che velocità raggiunge una bici elettrica?

La velocità che una bici elettrica può raggiungere è di solito pari ai 25 km/h, che è poi la velocità che la legge consente a questo tipo di mezzi. E’ vero però che esistono bici elettriche che raggiungono i 45 km/h, come è vero che è possibile spingere queste bici a velocità superiori, tuttavia una volta superato questo limite, il motore smette di supportare la bici.


Come risparmiare carica della batteria della bici elettrica?

Per risparmiare un poco sulla carica della batteria della bici elettrica, potresti seguire i seguenti consigli:

  • Se non usi la bici quotidianamente o meglio se prevedi di lasciarla ferma per alcuni mesi, fai attenzione alla carica residua. E’ sempre meglio riporre la bici al riposo con una carica compresa tra il 30 e il 60%.
  • Utilizzate sempre il caricabatterie fornito in dotazione con la bicicletta;
  • Evita di lasciare la batteria a temperature estremamente calde o fredde;
  • Durante la marcia, prediligi la modalità di viaggio a risparmio energetico.

Potrebbe anche interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su