itinerario di un giorno a venezia

Itinerario a Venezia di un giorno: 5 cose da vedere in città

E’ vero che Venezia è una delle più belle meraviglie esistenti in Italia e nel mondo, ma è anche vero che spesso la vita non ci lascia grosso tempo a disposizione e che talvolta andiamo di fretta e passiamo in laguna esclusivamente per fare un salto veloce in questa bella.

Io stesso in passato ho avuto occasione di trascorrere una sola giornata a Venezia, mentre un tour di qualche giorno mi ha portato anche a Trieste, Lubiana e sull’Istria in Croazia.

Capitano dunque diverse occasioni nelle quali si può fare una capatina a Venezia, anche se effettivamente 24 ore per questa città sono pochine.

Mettiamo però il caso che sa la prima volta che visitate la città e che il tempo a disposizione sia poco.

Come organizzare al meglio il vostro itinerario a Venezia di un giorno? Quali attrazioni preferire e quali invece ignorare?

Queste sono scelte per nulla semplici che dovrete prendere e tanto dipendono dai gusti personali. Certo è che se vi trovate in città per la prima volta, ci sono delle cose che non potrete proprio evitare di fare, perché si tratta di attrazioni simbolo della città, che in un modo o nell’altro dovrete gustare anche voi una volta nella vita.

Magari ripromettetevi di ritornare in città appena possibile, ma intanto cercate di assaporare al meglio il tempo che vi trascorrerete.

In questa guida cercheremo di darvi dei consigli utili su come impiegare il vostro tempo in città. Andremo alla ricerca delle attrazioni principali che potrete scegliere di visitare e dei luoghi simbolo che la città lagunare nasconde al suo interno.

Ovviamente si tratta spesso di scelte personali o delle cose che a me in città hanno particolarmente colpito e che ho scelto di presentarvi in queste righe poiché hanno suscitato in me grandi emozioni.

Spero in questo modo di aiutarvi ad organizzare al meglio la vostra visita, riuscendo a darvi dei consigli sensati e utili su come godere al meglio di questa fantastica città.


Dovrete dormire in città?

La prima cosa a cui dovrete pensare è se vi fermerete o meno a dormire in città.

Ove possibile io consiglio di trascorrere in uno dei tipici hotel veneziani almeno una notte. I vantaggi sono sicuramente che vi sveglierete in città e sarete dunque subito pronti a andare alla sua scoperta, ma poi sono convinto che la notte trascorsa in hotel sia particolarmente romantica e che faccia parte dell’esperienza.

Io personalmente ho avuto l’occasione di trascorrere ben due notti al Ca’ dei Dogi (che è un hotel spettacolare), vinti ad una lotteria aziendale, ma capisco che non è cosa da tutti.

Esistono però per dormire in città numerosissime soluzioni, anche economiche, che se volete potete scoprire nella nostra guida su dove alloggiare a Venezia, scritta qualche tempo fa.


Cosa vedere a Venezia in un giorno?

Nel vostro itinerario a Venezia di un giorno ci sono sicuramente delle attrazioni che non potrete proprio fare a meno di vedere. Si tratta di luoghi simbolo della città, visitati ogni giorno da migliaia di turisti e conosciuti in tutto il mondo per essere alcuni dei luoghi più affascinanti di Venezia.


#1 Piazza San Marco e Palazzo Ducale

itinerario di un giorno a venezia

Si può venire forse a Venezia senza visitare piazza San Marco e il suo adiacente Palazzo Ducale? La risposta è certamente no, questo è un luogo di passaggio obbligatorio.

La piazza San Marco, con i suoi scorci unici e suggestivi, è sicuramente il luogo maggiormente conosciuto della città, sia per la sua bellezza architettonica, che per il costo di un caffè!

Venire a visitarla è sicuramente una grande soddisfazioni, poiché le sue dimensioni ampie sono una gioia per gli occhi e perdersi sulla piazza fa parte delle emozioni che solo Venezia sa dare. Scattare in piazza alcune foto ricordo è dunque proprio obbligatorio!

Adiacente alla piazza, lo splendido Palazzo Ducale è forse il luogo più visitato della città. Il palazzo è un luogo ricco di storia e racconta proprio gli sviluppi che nei secoli la città ha subito, cambiando continuamente faccia, ma mantenendo sempre la sua figura elegante e accogliente.

Oggi il Palazzo è diventato un Museo, molto interessante da visitare, all’interno del quale vi consiglio di trascorrere un’oretta, alla scoperta dei fasti e delle vicissitudini che la città lagunare ha vissuto.

Ovviamente vi sconsiglio di acquistare i biglietti alla cassa perché potreste perdere del tempo prezioso. Potrete però acquistarli online su questo portale, al quale io sempre mi affido per l’acquisto di esperienze di viaggio.


#2 Un giro in gondola in laguna

itinerario di un giorno a venezia

Il tempo a disposizione è poco e bisogna ottimizzarlo nel migliore dei modi. Quale soluzione può essere migliore che fare un giro in gondola all’interno della laguna?

Trascorrere anche solo mezzora su una gondola è un’esperienza unica al mondo e permette di godere di scorci di Venezia unici, impossibili da godere sulla terra ferma.

Il tour in gondola permette poi di avere accesso ad innumerevoli paesaggi alternativi della città, godendo appieno del suo fascino e offrendo la possibilità di scattare foto dalla bellezza unica.

Per scoprire quanto costa un giro in gondola a Venezia, puoi leggere qui il nostro approfondimento a riguardo, mentre se vuoi prenotare online il tuo tour, evitando di usare soldi in contanti o fare lunghe file, puoi prenotare direttamente da qui.


Potrebbe anche interessarti:


#3 Il Ponte di Rialto e il Canal Grande

itinerario di un giorno a venezia

Il Canal Grande è quasi come se fosse un autostrada nel cuore di Venezia, un grande percorso in laguna percorso ogni giorno da centinaia di gondole e altre imbarcazioni.

Sulle sue sponde si affacciano alcuni dei palazzi più belli e antichi di Venezia e stare un poco ad ammirarli e magari scattare qualche fotografia è un’esperienza della quale non potrete proprio fare a meno durante il vostro itinerario di un giorno a Venezia.

Ad attraversare l’intero percorso del Canal Grande, troverete poi il Ponte di Rialto, una splendida opera architettonica simbolo della città lagunare, che rappresenta anche il luogo migliore dal quale scattare delle splendide fotografie sul Canale.

Volendo, per risparmiar tempo, potreste abbinare il tour in gondola alla visita del Canal Grande, comprando il tour che viene offerto su Getyourguide a questo link.


#4 I musei di Venezia

Che lo si voglia o no, Venezia è forse la città d’arte più importante d’Italia e non solo. Anche se il tempo a disposizione è molto limitato, potreste pensare di fare un veloce salto in uno dei suoi fantastici musei.

La scelta non è semplice, ma per semplificarvi un minimo la decisione, abbiamo pensato di elencarvi alcuni dei suoi musei più interessanti, che meritano di essere visti almeno una volta nella vita. A voi fare poi a scelta più adatta alle vostre esigenze.

  • Collezione Peggy Guggenheim: è forse il museo più importante d’Italia per ciò che riguarda l’arte americana ed europea. Fu creato nel XX secolo dall’ereditiera americana Peggy Guggenheim e raccoglie opere di grandissimi artisti del tempo, tra cui spicca la presenza di Picasso. Si trova sul Canal Grande nel Palazzo Venier, che fu ai tempi l’abitazione della mecenate americana.
  • La Galleria dell’Accademia: splendido museo che contiene molte opere di valore tra cui spiccano quelle di Tiziano, Tiepolo, Giorgione e Lotto. Si trova in zona Dorsoduro.
  • Museo Ca’ Rezzonico: detto anche Museo del Settecento, ha sede in un bellissimo palazzo storico appartenente a cavallo tra 1700 e 1800 alla famiglia Rezzonico. Al suo interno troverete pitture, sculture e altre opere d’arte dei più famosi artisti del 18esimo secolo, tra le quali spiccano alcune opere di Tintoretto.
  • Museo Storico Navale: trovandoci in laguna, potrebbe suscitare un grande interesse anche la visita allo splendido museo Storico Navale. Al suo interno troverete numerosi reperti di epoche storiche del passato dal grande fascino, quali antiche galere, armi da fuoco o antiche imbarcazioni, che nei secoli solcavano le acque della laguna.
  • Galleria Giorgio Franchetti a Ca’ D’Oro: all’interno di uno splendido palazzo tardogotico risalente al 1400, è ospitato il museo Giorgio Franchetti. Al suo interno sono esposte opere di enorme valore artistico, tra le quali spiccano alcune opere di Tiziano, Giorgione e Mantegna.

#5 Il Ghetto ebraico

Nonostante sia un luogo al di fuori del circuito dei posti più visitati di Venezia, io personalmente ho molto apprezzato il Ghetto Ebraico presente in città, ancora abitato da numerose famiglie legate alla religione ebraica.

Non so per quale motivo ma i ghetti ebraici delle città suscitano sempre in me un grande fascino. A Venezia ci troviamo poco al di fuori dalle zone più battute dai turisti, in una zona molto frequentata dagli abitanti della città lagunare, i cui ritmi sono meno frenetici rispetto ad altre zone della città.

Provate anche solo a perdervi per queste vie, respirare gli odori di spezie che si propagano per le strade e magari fermarvi a mangiare un boccone all’interno di uno dei locali tipici della zona. Ne varrà la pena!

Qualora il quartiere faccia battere forte anche il vostro cuore, esiste la possibilità di prenotare una visita guidata, di modo da andare a scoprire in maniera più approfondita la vita degli abitanti della zona. Qui potete conoscerne i dettagli.


Dove mangiare a Venezia?

A questo punto del vostro itinerario di un giorno a Venezia è possibile che non sia ancora tanto il tempo a vostra disposizione. Ci manca però ancora un piccolo dettaglio di grande importanza, al quale sino ad ora non abbiamo prestato attenzione: il cibo!

Occorre sicuramente fare una pausa per rifocillarsi quando si cammina in maniera così forsennata all’interno di una città e a Venezia avrete l’imbarazzo della scelta.

Ovvio che bisogna solo fare attenzione a stare lontano da tutti quei luoghi pensati per turisti, che non curano a sufficienza la qualità del cibo.

Una curiosa e molto bella possibilità per entrare in contatto con la cultura più autentica di Venezia, è quella di andare alla scoperta dei bacari veneziani. Cosa sono i bacari?

I bacari sono tipiche locande veneziani, che gli abitanti del luogo amano frequentare prima dei pasti principali e dove vengono serviti piccoli appetizer o stuzzichini, accompagnati ovviamente da qualche buon bicchiere.

Si tratta insomma della versione tutta veneziana dell’aperitivo, ma nulla vieta che all’interno di un bacaro si possa svolgere un intero pasto.

Si tratta di un modo alternativo di completare un pasto, che può però certamente avvicinarvi alla cultura del luogo a tal punto da rappresentare una vera esperienza in grado di arricchire il nostro bagaglio personale.

Certo riconoscere un bacaro per le vie di Venezia e distinguerlo da un classico bar “attira-turisti” non è spesso semplice, ma fortunatamente anche in questo caso ci viene in aiuto Getyourguide, che offre un tour dei bacari molto interessante e molto apprezzato da coloro che hanno deciso di provarlo, che potete trovare a questo link.

Un altro luogo interessante e alternativo dove mangiare qualcosa alla sera potrebbe invece l’Hard Rock Cafe, che ha una sua bellissima sede anche a Venezia e che permette di prenotare online l’ingresso per evitare code. Anche in questo caso potete trovare maggiori dettagli cliccando su questo link.


Potrebbe anche interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su