cosa vedere in costa smeralda

Cosa vedere in Costa Smeralda? Le 10 attrazioni da non perdere

Tra le mete più ambite di ogni estate in Italia, la Costa Smeralda in Sardegna è da sempre in cima alle classifiche. E se occupa quella posizione c’è sicuramente un motivo, lasciatevelo dire da uno che in Sardegna, oltre che esserci nato, ha girato parecchio e da queste parti ha pure svolto in suo primo lavoro serio (ero un semplice lavapiatti e niente più).

Il primo motivo per cui la Costa Smeralda possiede questa fama è sicuramente per la presenza nel suo territorio di spiagge incantevoli e di un mare di una limpidezza assoluta, questo è fuori da ogni dubbio.

E nonostante io venga dal Sud della Sardegna e il mio cuore continui a battere più forte per questa parte dell’isola, è inutile non riconoscere che in Costa Smeralda c’è effettivamente qualcosa di speciale che merita di essere visto almeno una volta nella vita.

Certo è che se intendete venire da queste parti per rimanere rinchiusi all’interno di un resort a 5 stelle, allora poco vi importa dove vi troviate, che sia la Costa Smeralda o Jesolo non fa alcuna differenza.

Ma se invece in vacanza volete cogliere l’essenza del luogo che state per visitare e volete godere appieno di ciò che quel territorio ha veramente da offrire, allora siete arrivati nel posto giusto, perché oggi vi svelerò quali sono le 10 attrazioni che proprio non potrete perdere da queste parti.

Dimenticate il jet set e le cose da ricconi per cui la Costa Smeralda è nota e concentriamoci invece su ciò che davvero di particolare c’è da vedere in zona e prepariamoci a scoprire una Costa Smeralda diversa da quella di cui avete sempre sentito parlare.

Scopriamo cosa vedere in Costa Smeralda nella nostra classifica delle 10 attrazioni più importanti.


Le 10 attrazioni da vedere in Costa Smeralda

Eccoci dunque giunti alla nostra classifica. Vi anticipo che non riusciremo per motivi di tempo e spazio a prendere in rassegna tutte le spiagge incantevoli presenti in questo territorio, ma ci limiteremo alle attrazioni alternative ai soliti percorsi turistici.


#1 Tour in barca de La Maddalena e Caprera

isola di caprera

Al primo posto della nostra classifica ho inserito un’attività che a mio avviso occorre fare quando ci si ritrova a trascorrere del tempo in Costa Smeralda.

Questo territorio si trova infatti proprio di fronte ad uno degli arcipelaghi più belli della Sardegna intera e non solo, con le famose isole di Caprera e di La Maddalena a due passi.

Ogni giorno sono numerose le compagnie di imbarcazioni che portano i turisti a spasso in queste acque, anche perché con un tour in barca si riesce a godere appieno della bellezza di queste acque.

Un mare azzurro e cristallino, completamente incontaminato, paesaggi mozzafiato in un contesti che pare disegnato da un abile pittore, tutto ciò è l’ambiente che circonda queste due isole, nel quale ammirare imponenti grotte con un mare di blu intenso e magari avvistare qualche delfino che passa da quelle parti.

Il tour in barca in queste acque è decisamente qualcosa di speciale al quale è difficile rinunciare e, qualora decideste di farlo, dovrete essere coscienti che vi siete privati di un’esperienza unica che potrebbe dare un gusto deciso e intenso alla vostra vacanza.

Quando decisi di vivere questa avventura, mi affidai al sito Getyourguide, semplicemente perché mi piace la comodità di prenotare tutto online da casa. Trovate la loro offerta a questo indirizzo, in uno dei tour più amati e apprezzati dagli utenti che frequentano questo affidabile sito.


#2 Avvistamento dei delfini in barca da Olbia

delfini in mare

Ho messo al secondo posto della nostra classifica, una tipologia di tour diverso, dedicato a coloro che amano gli animali come me.

L’avvistamento dei delfini è qualcosa di decisamente emozionante e pare quasi assurdo che a pochi passi dalla costa sarda, si riescano ad incontrare questi splendidi animali.

I delfini sono mammiferi curiosi e giocherelloni, che amano inseguire le barche e paiono divertiti dalla presenza di persone nelle loro vicinanze.

In questo tour in barca, verremo trasportati nelle zone che i delfini amano frequentare e, oltre a riuscire ad avvistare questi splendidi animali, avremo l’occasione di godere di uno stupendo tratto di costa, con un mare dai colori splendidi, che non potranno che rendere indimenticabile la vostra esperienza.

Il tour è prenotabile online a questo indirizzo e offre la possibilità di fare snorkeling in un mare immacolato, ammirando una grande varietà di fauna marina, ammirare l’interno di una grotta calcarea e osservare le numerose specie di uccelli selvatici che vivono in zona.

Come gran finale, sarà offerto agli ospiti uno spuntino a base di prodotti tipici sardi, accompagnato da un’ottima birra sarda o da bevande analcoliche.


#3 Alla scoperta dell’isola di Tavolara

isola di tavolara

Nei pressi della Costa Smeralda, non si trovano solo le bellissime isole di Caprera e La Maddalena, ma esiste un altro isolotto molto spesso ignorato dal turismo di massa.

Si tratta dell’isola di Tavolara, che appartiene ad un‘area marina protetta e costituisce uno dei territori maggiormente incontaminati che possiate trovare sull’isola e non solo.

L’isola è nel tempo divenuta rifugio per numerose specie animali, non solo delfini, ma anche tartarughe marine ad esempio, oltre che centro di tutela per la flora variegata presente.

Il fatto curioso è che sull’isola sono anche presenti numerose spiagge dalla bellezza disarmante: mare limpido e turchese, si accompagna a una sabbia dorata e fina. I fondali bassi in quasi ogni spiaggia, rendono ideale l’isola anche per i bambini.

Arrivare non è così semplice, seppur esistono alcuni traghetti da Olbia e Porto San Paolo, che non sono però così economici.

Meglio sarebbe anche in questo caso lasciarsi guidare in un tour, come quello che potete trovare a questo indirizzo, col quale avremo anche l’occasione di fare snorkeling nelle acque cristalline della zona, visitare qualche spiaggia, esplorare una tipica grotta calcarea, godere di panorami mozzafiato e infine assaporare un tipico aperitivo sardo.


#4 Escursione in barca in Corsica

bonifacio

Restiamo ancora nel campo delle avventure in mare, per ricordarvi che la Costa Smeralda non è poi così lontana dalla Corsica.

Se non siete mai stati in Corsica, tenete presente che se anche aveste visitato la Francia intera, la Corsica è qualcosa di decisamente differente.

La cultura, il modo di vivere e l’accoglienza di questa area geografica sono del tutto particolari e con questo tour avrete l’occasione di visitare la bellissima città di Bonifacio.

Bonifacio è una strana cittadina, arroccata in cima a dei faraglioni completamente bianchi, con un aspetto incantato e assai diverso da mille altre città al mondo.

Con l’occasione, avrete la possibilità di ammirare le sue imponenti scogliere, fare un giro col trenino turistico e scoprire il suo bellissimo centro storico.

Rimarrà l’occasione anche di avere un po’ di tempo libero per pranzare a base di tipiche pietanze corse e scoprire la tradizione gastronomica del luogo.

Il tour è prenotabile sul sito di Civitatis e ha un costo congruo, se si pensa al costo di un normale traghetto tra Corsica e Sardegna (abbastanza costoso).


#5 Il villaggio nuragico di Prisgiona

Di non solo mare è composta la splendida Costa Smeralda, ma come vi abbiamo largamente mostrato nel nostro contributo su cosa vedere in Sardegna oltre il mare, l’isola nasconde al suo interno tesori preziosi che meritano di essere scoperti.

Uno di questi è sicuramente il villaggio nuragico di Prisgiona, un luogo che ci porta alla scoperta del lato più antico e misterioso dell’isola, fatto di nuraghe e della civiltà nuragica, così evoluta per quei tempi.

Il villaggio nuragico di Prisgiona è un luogo perfettamente conservato, secondo forse solo al Nuraghe di Barumini, nel Sud dell’isola, che comprende al suo interno un antico nuraghe a tholos e il complesso di capanne che costituivano il villaggio che sorgeva lì attorno.

Si trattava di un importante insediamento dell’area sia per la sua posizione che per la sua complessità: è formato da una torre centrale e due torri laterali, protetti da un imponente bastione attorno.

Il luogo sorge nell’entroterra, pochi km a Sud di Palau e a Ovest di San Pantaleo e Porto Rotondo.


#6 La spiaggia di Liscia di Vacca

Per ovvie ragioni, non abbiamo speso tante parole per parlarvi delle mille e bellissime spiagge che si trovano in questo angolo di paradiso, ma vorrei fare un’eccezione per dirvi due parole su una delle mie spiagge preferite della zona.

La spiaggia di Liscia di Vacca si trova a poca distanza da Porto Cervo ed è una delle meraviglie naturali più incantevoli che possiate trovare da queste parti.

Vista la posizione e la bellezza di questo luogo, vi consiglio però di recarvi in zona durante la settimana, evitando i weekend di Luglio e Agosto, poiché potrebbe essere eccessivamente affollata.

Vi attenderanno un mare azzurro, cristallino, che tocca ogni sfumatura di blu che possiate immaginare, nonché una splendida spiaggia dorata fatta di piccoli granelli di sabbia.

Un vero spettacolo per gli occhi e la mente, che merita di essere vista almeno una volta nella vita.


#7 La tomba dei Giganti di Coddu Ecchju

Gli appassionati di archeologia hanno varie possibilità di scoperta in Costa Smeralda, ma penso che dopo il nuraghe di Prisgiona, uno dei luoghi maggiormente suggestivi, sia proprio la tomba dei Giganti di Coddu Ecchjiu.

Per chi non conoscesse questo tipo di costruzioni deve sapere che simili reperti sono abbastanza diffusi sull’isola, al momento sene contano circa 800 diversi esemplari e, nello specifico, si tratta di imponenti costruzioni funerarie di epoca nuragica, spesso avvolte nel mistero, poiché non è chiaro al 100%, quale fosse il loro scopo.

Si pensa che questa costruzione fosse un monumento funerario collettivo, destinato ad accogliere i defunti del villaggio di Prisgiona che si trova nelle immediate vicinanze.

Il nome Tombe dei Giganti è la denominazione con cui tali costruzioni si sono diffuse nella popolazione, per via soprattutto delle loro grandi dimensioni.

Questo esempio è abbastanza curioso da visitare, poiché vi porta alla scoperta di una civiltà ai più sconosciuta, ambasciatrice di una cultura alternativa ma molto radicata, fatta di credenze popolari e usi molto moderni per i tempi.

La zona si trova a pochi km a Sud di Arzachena.


#8 La Roccia dell’Orso

roccia dell'orso sardegna

Una delle prime cose che mi ha sempre colpito della Costa Smeralda sono sicuramente le sue rocce calcaree, che è possibile ammirare all’orizzonte, così diverse dal paesaggio tipico del Sud della Sardegna.

Queste rocce sono sempre state qui e il mare e il vento le scolpiscono da sempre creando forme spesso stravaganti e incredibili.

E’ il caso della Roccia dell’Orso, una strana roccia a ridosso del mare, che sorge a poca distanza da Palau e sembra osservare l’arcipelago della Maddalena di fronte.

Si tratta di un posto molto curioso da visitare, che è preso d’assalto dai turisti ogni estate, principalmente per il fatto che da qui è possibile scattare delle fotografie straordinarie e fuori dal comune della vostra vacanza in Sardegna.


#9 Porto Cervo

porto cervo - cosa vedere in costa smeralda

Lo so, non tutti possiamo permettercelo e forse a tanti di noi neanche interesserebbe trascorrere qui le vacanze, ma Porto Cervo rimane una delle località più tipiche, seppur molto artificiale, della zona.

Io stesso non ne sono un amante, ma ammetto che sono stato alcune volte nel paese, giusto per fare un giretto e ammirare gli incredibili yacht parcheggiati li davanti, che hanno veramente dell’incredibile.

Porto Cervo è il simbolo di quella strana idea di Costa Smeralda, che un gruppo di imprenditori, negli anni ’70 hanno pensato di realizzare (ne abbiamo parlato qui).

Un simbolo di lusso eccessivo, del voglia di mettere in mostra e del culto dell’aspetto che certo pare dal mio punto di vista un po’ fuori dal tempo e dalla storia.

Eppure il paesino occorre dire sia molto carino e curato, ma se passate in zona, fate attenzione ai costi di qualsiasi cosa, perché potrebbero essere molto elevati.


#10 Il Borgo di San Pantaleo

All’ultimo posto della nostra classifica troviamo invece il piccolo borgo di San Pantaleo, che si trova appena fuori dalla Costa Smeralda, ma che merita una citazione, perché si tratta di qualcosa di particolare.

A San Pantaleo si sono infatti insediati numerosi artisti e letterati, che hanno ricreato una bellissima atmosfera bohemienne nel paese.

Questa bella atmosfera raggiunge il suo culmine nel mercatino che ogni giovedì ha luogo nel paese e che rappresenta un ottimo modo per trascorrere una mattinata diversa durante le vostre vacanze.

Oltre alla classica frutta e verdura, da queste parti troverete una ricca selezione di vestiti made in Italy e diverse idee per acquistare un souvenir diverso dal solito, in ricordo della vostra vacanza in Sardegna.


Potrebbe anche interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su