9 cose da fare e vedere a Siena e dintorni in 3 giorni

9 cose da fare e vedere a Siena e dintorni in 3 giorni (o meno)

Siena e l’intera Toscana sono da sempre una delle mie mete preferite. La piccola città senese rappresenta una delle mete più accoglienti che conosca, nonché la città dove meglio si riesce ad assaporare la vera atmosfera toscana.

Le sue antiche mura, i suoi vicoli stretti e le piazze grandi e fatte di antiche mattoni sono sempre per me una grande emozione, anche se oramai cerco di venire spesso da queste parti, anche solo per pochi giorni.

Da questi pensieri nasce questa guida, perché Siena non si esaurisce all’interno delle sue mura, ma offre nei suoi dintorni tante occasioni si svago e mete da sogno, lontane dal caos delle grandi città.

E’ proprio in questi luoghi che è possibile entrare in contatto con la genuinità delle persone che abitano queste terre, con la loro semplicità di vita e schiettezza, che è poi la concretezza che spesso di va a ricercare quando si è in viaggio.

Ecco quindi che un giretto a Siena di tanto in tanto fa bene all’anima e allo spirito e permette di ricaricare le batterie quando queste si scaricano.

Se avete soli 3 giorni a disposizione non sarà un grosso problema, perché penso che siano sufficienti per assaporare un minimo di accoglienza senese.

Ma cosa fare e vedere a Siena e dintorni?

In questa guida cercheremo dunque di darvi qualche indicazione su come gestire al meglio il vostro tempo in queste 3 giornate, cercando di trarre sempre il meglio dalle esperienze che potrete fare durante il vostro percorso.

Abbiamo selezionato per voi 7 esperienze da vivere a Siena e dintorni, che potranno rendere speciale il tempo trascorso da queste parti. Scopritele insieme a noi nelle righe che seguono, ma vediamo prima qualche consiglio su dove dormire a Siena e dintorni.


Dove dormire a Siena?

L’offerta di hotel e bed and breakfast all’interno delle mura di Siena è ampia e molto variegata, ma se si considerano tutte le strutture presenti al di fuori della cittadina, le possibilità aumentano e potrebbe essere difficile scegliere il luogo migliore dove dormire.

Per agevolarvi in questo arduo compito, possiamo dirvi che noi di solito alloggiamo presso Hotel Athena che si trova in città, ma è raggiungibile facilmente in macchina (non si trova in zona pedonale), in questo modo diventa abbastanza semplice poi spostarsi al di fuori della città.

Ad ogni modo, abbiamo già trattato l’argomento in una guida abbastanza dettagliata, che potreste trovare molto utile. Vi rimando quindi al nostro precedente contributo su dove alloggiare a Siena e dintorni, che potete trovare qui.


Cosa vedere a Siena città?

Siena è una città bella ed accogliente, ricca di cose da scoprire, monumenti da visitare e ristoranti da scoprire. Perdersi per i suoi vicoli stretti è una grande emozione che merita di essere vissuta appieno.

Tra le tante cose che si possono fare in città, ne abbiamo però selezionate tre, perché in 3 giorni il tempo a disposizione è veramente ridotto ed è necessario concentrarsi sull’essenziale, vivendo sempre al massimo ogni momento.

Nelle righe andremo alla scoperta delle tre attrazioni più interessanti che potrete vedere tra le mura di Siena.


#1 Piazza del Campo

9 cose da fare e vedere a Siena e dintorni in 3 giorni

Beh non esiste certo luogo che maggiormente incarna questa cittadina, se non la sua magica piazza Del Campo. Ci troviamo nel cuore della città, dove le sue vie strette si aprono lasciando spazio ad una piazza di grandi dimensioni, completamente attorniata da antichi palazzi.

La prima volta che vedrete la piazza, sono sicuro che ne rimarrete entusiasti. Qui lo sguardo fatica a mettere a fuoco questo enorme spazio e guardandovi attorno vi ritroverete al di fuori di tempo e spazio.

La piazza è celebre nel mondo, poiché ospita l’evento più conosciuto della cittadina, ovvero il Palio di Siena, che ogni anno vede diversi fantini competere in una gara all’interno della piazza.

La manifestazione ha molto seguito ed è molto amata dagli stessi cittadini di Siena.

Tutto attorno alla piazza, troverete alcuni interessanti ristoranti, dei bar e café, dove fermarvi a far riposare lo sguardo, nonché alcuni negozi di souvenir dove fare qualche acquisto.

Piazza del Campo è sicuramente una tappa fondamentale nella vostra visita in città, che sicuramente non potrete mancare di visitare.


#2 La Cattedrale di Siena

9 cose da fare e vedere a Siena e dintorni in 3 giorni

Forse il più grande tesoro artistico della città è nascosto all’interno dell’imponente Cattedrale di Siena, che nasce sull’omonima piazza, nel cuore della città.

La cattedrale è uno splendido esempio di architettura romano-gotica italiana e accedere al suo interno significa prepararsi ad una grande esperienza culturale, in grado di arricchire la vostra mente e il vostro spirito.

L’opera colpisce per la sua imponenza sulla piazza, ma anche per la sua torre che si innalza verso l’alto, dominando il profilo della città.

Al suo interno si trovano una grande serie di capolavori eseguiti nel corso dei secoli, ma è il suo pavimento ha colpire particolarmente lo spettatore. Lo stesso Vasari nel descriverlo scrisse: “il più bello…grande e magnifico… che mai fusse stato fatto”.

Sulle sue mura si possono ammirare 56 tarsie di vari pittori senesi dell’epoca, tra i quali spicca la figura del Pinturicchio, autore nel 1505 della tarsia Colle della Sapienza.

Molti anche gli scultori che passarono per Siena e lasciarono un segno all’interno della sua cattedrale. Tra i tanti meritano una citazione Nicola Pisano, Donatello e Michelangelo.

Ammirare tanta ricchezza è un compito al quale non potrete sottrarvi. I biglietti di ingresso possono essere acquistati online a questo indirizzo.


#3 Santa Maria della Scala

Santa Maria della Scala è uno splendido museo, molto ben organizzato, che sorge all’interno di un antico complesso ospedaliero di origine medievale.

Gli itinerari di visita legati a questo luogo mettono in risalto la complessità storica, artistica e architettonica di questo magico luogo, all’interno del quale sono ospitate opere di tutto rispetto.

Ci troviamo nel cuore della città di Siena, proprio di fronte alla Cattedrale, che abbiamo visto precedentemente. La struttura occupa l’intera collina che si trova di fronte al Duomo, è quindi facilmente raggiungibile a piedi, poiché si trova in area pedonale non raggiungibile con l’automobile.

Il complesso è organizzato in diversi itinerari di visita, così suddivisi:

  • L’Antico Ospedale: indaga gli sviluppi architettonici della struttura, ripercorrendo i cambiamenti che sono avvenuti nel corso dei secoli. Santa Maria della Scala nasconde infatti al suo interno almeno 7 diversi livelli architettonici, che nascondo al loro interno, antiche corti, spazi funzionali e di rappresentanza.
  • Primo e secondo livello: un percorso che giuda il visitatore lungo la strada interna dell’antico ospedale, alla scoperta degli spazi interni e delle gallerie, all’interno delle quali oggi sono ospitate alcune mostre.
  • Terzo livello: si concentra sul percorso che ruota attorno a quella che viene definita “Corticella”, ovvero la corte di un’antica cisterna. Da qui è possibile accedere ai locali delle confraternite religiose, ai locali dell’antico granaio e ai magazzini della Corticella.
  • Quarto livello: è il percorso più dedicato all’arte ospitata all’interno del complesso, che giunge sino alla facciata di piazza del Duomo, attraverso antiche Cappelle e splendidi affreschi medievali.
  • Quinto, Sesto e Settimo Livello: il percorso che guida il visitatore all’interno degli spazi che l’ospedale ha acquisito dall’esterno dopo il 1300, all’interno dei quali oggi sono ospitate mostre ed eventi di vario tipo.

Tra le collezioni presenti all’interno del complesso, vanno infine ricordate:

  • La Fonte di Gaia: un magico spazio, dedicato all’acqua, fonte essenziale di vita, decorato con splendidi realizzazioni architettoniche e statue di grande pregio artistico;
  • Il Museo Archeologico Nazionale;
  • Il Tesoro di Santa Maria della Scala: un insieme di antiche reliquie realizzate in materiali preziosi, provenienti dalla cappella imperiale di Costantinopoli e acquistate nel 1359 dal mercante di Firenze Pietro di Giunta Torrigiani;
  • Siena, racconto della Città dalle origini al Medioevo: uno splendido racconto alla scoperta della storia antica di Siena;
  • Biblioteca e Fototeca Giuliano Briganti;
  • Collezione Museo d’Arte per Bambini.

Penso che sia abbastanza chiaro perché questa splendida struttura abbia ottenuto visibilità nella nostra guida. Una simile ricchezza, merita certamente uno sguardo e sono sicuro che uscirete molto arricchiti da questa visita.

I biglietti di ingresso possono esser acquistati online a questo indirizzo.


Cosa vedere nei dintorni di Siena

Siena è una piccola città e per quanto nasconda al suo interno un grande patrimonio artistico e culturale, durante una vacanza di 3 giorni, si può impiegare del tempo per scoprire ciò che di più bello si può scoprire nei suoi dintorni, all’interno delle colline toscane.

Andiamo dunque alla scoperta dei piccoli borghi più caratteristici che si trovano nelle sue immediate vicinanze.


#4 San Gimignano

9 cose da fare e vedere a Siena e dintorni in 3 giorni

Architettura tipica, fatta di case di piccole dimensioni e dai tipici mattoni dal colore paglierino e marroncino, immerso in un’atmosfera da fiaba dal gusto medievale: questo è San Gimignano, un piccolo borgo toscano, a poco più di 40 km da Siena, nel quale respirare appieno la vera cultura e accoglienza toscana.

Completamente circondata da mura medievali datate intorno al XIII secolo, il cuore della città si trova sulla sua famosa piazza della Cisterna, una piazza di forma triangolare completamente attorniata da case medievali.

Proprio per la sua particolare conformazione, San Gimignano è stato nominato patrimonio mondiale dell’Unesco e il suo aspetto e la sua tipica architettura si è perfettamente conservata sino ai giorni nostri, rappresentando uno dei più splendidi esempi di città medievale esistente in Italia.

Tra Antiche torri e splendidi musei, una gita a San Gimignano impegna sicuramente almeno un intero pomeriggio, vista l’ampiezza della sua offerta culturale ed eno-gastronomica.

Per visitare al meglio la piccola cittadina, potrebbe essere utile l’acquisto del San Gimignano Pass, che comprende l’ingresso al Palazzo Comunale, alla imponente Torre Grossa, al Museo Archeologico, alla Speziera dello Spedale di Santa Fina e alla Galleria di Arte Moderna e Contemporanea Raffaele De Grada.

Potrete inoltre fare ingresso nel Duomo della città, alla Chiesa di San Lorenzo e al Museo di Arte Sacra.

In alternativa è possibile acquistare il solo ingresso al Duomo e al Museo di Arte Sacra, con inclusa l’audioguida o il semplice biglietto di ingresso alla Torre e alla Casa Campatelli.

Altre possibili e interessanti attività da svolgere a San Gimignano sono offerte sul sito di Getyourguide, che tra le altre cose ci propone:


#5 Cortona

9 cose da fare e vedere a Siena e dintorni in 3 giorni

Un altro luogo incantato che sorge a circa 60 km da Siena, è il bellissimo paese di Cortona. Anche qui è possibile gustare un’architettura tipica dei paesi delle colline toscane.

La cittadina ha origine etrusche e conserva ancora oggi le sue antiche mura, che circondano il centro storico. Nel corso dei secoli sono passati per Cortona numerosi personaggi importanti, tra cui Luca Signorelli, Beato Angelico e Gino Severino.

I loro capolavori sono conservati all’interno del Museo Maec, che merita sicuramente una veloce visita.

Certo è che la più grande attrazione di Cortona è il suo immacolato centro storico, all’interno del quale si intrecciano antiche botteghe, ottimi ristoranti e tipici bar e café, dove fermarsi a fare una pausa o bere un aperitivo.

In questo caso potrebbe essere una splendida idea, quella di fare un tour per il suo centro storico, accompagnati da una guida esperta. Una simile esperienza viene offerta da Getyourguide, dove possiamo trovare offerto una splendida passeggiata di 2 ore all’interno del suo centro storico, accompagnati da una guida esperta del territorio, che ci guiderà alla scoperta delle strade più affascinanti della cittadina.

Un’idea ulteriore e personalmente molto azzeccata, potrebbe anche essere quella di recarsi in visita allo splendido Museo Diocesano, all’interno del quale sono conservati splendidi affreschi che testimoniano lo sviluppo dell’arte pittorica nel corso del Rinascimento.


#6 Montepulciano

9 cose da fare e vedere a Siena e dintorni in 3 giorni

Un altro splendido borgo toscano di origine etrusca, è il piccolo borgo di Montepulciano, nota nel mondo perché qui si produce il famoso Vino Nobile di Montepulciano DOCG.

Il piccolo borgo è ricco di eleganti e antichi palazzi rinascimentali, chiese di antica memoria e splendide piazze tipiche, all’interno delle quali perdersi e lasciarsi affascinare in silenzio.

Il paese sorge arroccato al di sopra di una collina, dalla quale si può godere di una splendida vista sulla Val d’Orcia e e la Val di Chiana.

Negli ultimi anni, ha avuto molta notorietà e ha attratto numerosi visitatori, in seguito all’uscita del film New Moon, sequel della famosa serie Twilight, girato per le strade della cittadina.

Il cuore della città si trova sulla sua bellissima piazza Grande, sede delle principali manifestazioni che si svolgono in città, nonché de Il Bravio delle Botti, un’antica competizione nella quale si sfidano 8 diverse contrade, facendo rotolare delle pesanti botti per le strade della cittadina, in un percorso lungo oltre 8 km.

Numerose sono le attività che potrete svolgere anche durante la vostra permanenza a Montepulciano. Di seguito vi proponiamo quelle più interessanti:


#7 Montalcino

9 cose da fare e vedere a Siena e dintorni in 3 giorni

Montalcino è un altro stupendo comune disperso per le colline toscane, anche in questo caso famoso per la produzione del vino Brunello.

Il piccolo borgo si trova immerso all’interno della splendida Val d’Orcia, è circondato da antiche mura che delimitano il suo centro e dominato da un antico castello, che veglia sulla cittadina.

Il pregio maggiore della cittadina è il fatto che si è mantenuta intatta nel corso dei secoli, conservando la sua tipica struttura architettonica e la sua anima di origine medievale.

In questo caso la parola d’ordine, appena giunti in città, sarà di perdersi all’interno delle sue antiche vie a respirare la magica atmosfera di questo luogo.

Tra antiche botteghe, piccoli negozi e ottimi ristoranti tipici, potrete assaporare la splendida sensazione di trovarvi in un luogo unico al mondo che merita sicuramente almeno due ore del nostro tempo.

Dal punto di vista delle attrazioni, è possibile visitare il suo Museo Civico e Diocesano, ricco di interessanti opere d’arte medievali e risorgimentali.


#8 Pienza

9 cose da fare e vedere a Siena e dintorni in 3 giorni

Pienza è un’altra piccola cittadina della Val d’Orcia, posta a 55 km da Siena, conosciuta per essere la perfetta incarnazione della città ideale del Rinascimento.

Proprio come San Gimignano, anche Pienza è stata dichiarata quale Patrimonio Mondiale dell’Unesco nel 1996 ed è riconosciuta come città perfetta dal punto di vista della gestione degli spazi e dell’organizzazione di piazze e strade.

Giunti in città, non potrete che avventurarvi all’interno delle sue strade, ammirando gli splendidi palazzi che decorano la cittadina e gustando la splendida atmosfera che qui è possibile respirare.

Merita una visita lo splendido Palazzo Piccolomini, anche conosciuto come Palazzo Pontificio, una imponente opera architettonica a 3 piani, splendido esempio di architettura rinascimentale, che ospita al suo interno alcune mostre molto interessanti.

I biglietti di ingresso possono essere acquistati a questo link.


#9 Manciano

9 cose da fare e vedere a Siena e dintorni in 3 giorni

All’ultimo posto della nostra classifica troviamo invece lo splendido paesino di Manciano, che si trova un poco più distante da Siena, a circa 135 km della città, ma che merita sicuramente una visita.

Ci troviamo in questo caso in provincia di Grosseto e il suo centro sorge sopra una collina. Si tratta di un paese molto caratteristico, dominato da un insieme di casa in pietra viva, che ne costituiscono il carattere principale e che lo rendono riconoscibile da mille altri paesi.

La scelta di Manciano è dettata sicuramente dalla splendida atmosfera che si può respirare in paese, ma anche dalla sua configurazione architettonica, che rende il passeggiare per queste strade un’emozione unica nel suo genere.

Tra le sue principali attrazioni, merita una citazione il complesso delle Terme di Saturnia, al cui interno si trovano numerose piscine con acque termali, cascate e corsi vascolari con acqua calda e fredda. I biglietti di ingresso sono disponibili a questo link.


Potrebbe anche interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su