cosa vedere a piazza san marco a venezia

Cosa vedere a San Marco a Venezia? Le 7 attrazioni principali

Se vi trovate a passare per Venezia, magari non a lungo, ma solo per poco tempo, non è poi così semplice decidere cosa vedere e cosa no.

La città è infatti ricca di attrazioni, al punto che anche un mese di permanenza potrebbe essere sufficiente per riuscire a godere di tutto ciò che ha da offrire.

E’ ovvio però che se il tempo a disposizione è poco ciò che non si può proprio fare a meno di vedere è il suo sestiere San Marco, dove si trova la famosissima piazza San Marco con le incredibili bellezze che attorniano la piazza.

Ci troviamo proprio nel cuore vitale e turistico di Venezia, il fulcro che chiunque passi in città decide di visitare, per poter godere almeno una volta nella vita di quello splendido panorama che è possibile godere in piazza.

Ma cosa si trova esattamente sulla piazza San Marco? E quali sono le attrazioni che non si può proprio fare a meno di vedere nel quartiere?

A questa e ad altre domande proveremo a rispondere nella nostra guida alla scoperta di cosa vedere a San Marco a Venezia.

Abbiamo prima di tutto elencato tutti i luoghi di interesse che si trovano sulla piazza e nelle sue immediate vicinanze, scopriremo poi anche tutte le cose di maggior interesse che si trovano all’interno del quartiere.

Per comodità, quando sarà necessario l’acquisto di un biglietto di ingresso, faremo riferimento ai siti Tiqets e Civitatis, dove è possibile prenotare online.

Le 7 cose da vedere a San Marco a Venezia

Una volta giunti sulla splendida piazza San Marco si viene quasi sopraffatti dalla bellezza del luogo e della imponenza dei palazzi che circondano la piazza.

In realtà nelle immediate vicinanze della piazza si nascondono alcuni luoghi di grandissimo interesse, che oggi andremo a scoprire insieme.

In realtà nelle immediate vicinanze della piazza si nascondono alcuni luoghi di grandissimo interesse, che oggi andremo a scoprire insieme.

#1 Il Palazzo Ducale

palazzo ducale venezia

L’edificio più imponente che domina piazza San Marco è il famoso Palazzo Ducale, in passato conosciuto come palazzo Dogale, poiché qui risiedeva il doge de La Serenissima.

E’ probabilmente il simbolo più conosciuto della città, dall’inconfondibile fascino gotico, al punto che è uno dei musei più visitati d’Italia, con oltre 1 milioni di visitatori l’anno.

Il palazzo ha vissuto nel corso dei secoli le varie vicissitudini che hanno visto Venezia protagonista nel corso della storia. Pare infatti che il palazzo esistesse già intorno al nono secolo, ma solo a cavallo tra Medioevo e Rinascimento abbia assunto le sue sembianze attuali.

I suoi interni raccontano i fasti della città Veneziana e sono ricchi e sfarzosi, ma anche intrisi della storia vissuta dalla città nel corso dei secoli. Proprio a questo deve la sua fama: uno splendido esempio architettonico, che nasconde al suo interno alcuni splendidi capolavori dell’arte veneziana.

Durante la vostra permanenza in città non potrete esimervi dal visitarlo, poiché il Palazzo Ducale è veramente il luogo maggiormente caratteristico della città e la sua visita arricchisce notevolmente il bagaglio che vi porterete a casa dopo la vostra permanenza in città.

Le soluzioni per visitarlo sono diverse e le riassumiamo qui di seguito:

  • Ingresso prioritario salta coda: è la soluzione pensata per coloro che non hanno troppo tempo da spendere nella visita e consiste nell’ingresso autonomo nel palazzo, senza la compagnia di una guida. Comprando il biglietto online, l’ingresso è diretto e non si attende la coda all’ingresso. I biglietti sono acquistabili a questo indirizzo.
  • Visita guidata: è l’esperienza più completa e ideale per coloro che sono veramente curiosi di scoprire la storia e l’arte nascosti all’interno del palazzo. Si viene accompagnati da una guida esperta, in un percorso che svela tutti i segreti che il palazzo custodisce. Anche in questo caso è consigliabile l’acquisto online a questo indirizzo.

Se però intendete visitare più musei durante la vostra permanenza in città, vi consiglio di pensare all’acquisto del Musem Pass, ovvero un ticket a tariffa scontata, che consente l’ingresso ai principali musei della città. Lo potete eventualmente acquistare qui.

#2 La Basilica di San Marco

Il secondo monumento più imponente della piazza è sicuramente la bellissima Basilica di San Marco, anch’essa molto conosciuta nel mondo.

La Chiesa congiuntamente al suo grande campanile è un altro luogo simbolo della città di Venezia ed è stata a lungo sotto la diretta responsabilità del Doge, venendo usata per cerimonie ufficiali ed eventi importanti riguardanti la Repubblica.

Al suo interno sono custodite le spoglie dell’evangelista San Marco, ma nel corso degli anni la Chiesa si è andata arricchendo di tesori diversi, alcuni dei quali provenienti dall’Oriente, zona del mondo che ha sempre avuto notevoli contatti con la città di Venezia.

Vista la bellezza architettonica dell’edificio, la sua importanza storica e la ricchezza dei suoi interni, il turista che arriva in città difficilmente potrà evitare di recarsi in visita al suo interno..

Il mio consiglio, qualora vogliate visitare sia il Palazzo Ducale che la Basilica di San Marco, è quello di acquistare un biglietto congiunto delle due attrazioni, magari sempre su internet, di modo da evitare code e attese all’ingresso.

E’ possibile optare per un biglietto di ingresso prioritario per entrambe le attrazioni per una visita in autonomia (potete trovare i biglietti a questo indirizzo), oppure decidere di farsi accompagnare nel percorso da una guida esperta, acquistando i biglietti a questo link.

#3 Palazzo delle Prigioni

Il Palazzo delle Prigioni è collegato al Palazzo Ducale dal famosissimo Ponte dei Sospiri, del quale parleremo più avanti. Al suo interno era ospitata una delle più antiche magistrature della città, composta da 6 membri, uno per ogni sestiere di Venezia, e avente compiti di polizia, sorveglianza e gestione dei processi.

A partire dal 1700 il Palazzo venne utilizzato anche come infermeria per i prigionieri in cella a Palazzo Ducale, mentre successivamente divenne sede di vari eventi, sino ad arrivare al 1922, data nella quale divenne la sede del prestigioso Circolo Artistico di Venezia.

Oggi il complesso è visitabile con il tour guidato prenotabile a questo indirizzo e permette di vivere un’esperienza decisamente forte, all’interno delle carceri e dei palazzi giudiziari che hanno caratterizzato la storia della città.

#4 Biblioteca Nazionale Marciana

La Biblioteca Nazionale Marciana sorge a pochi passi da Piazza San Marco ed è la più importante biblioteca di Venezia, nonché una delle più importanti d’Italia.

Il motivo di questo prestigio risiede principalmente nel grande numero di preziosi manoscritti che sono custoditi al suo interno di origine greca, latina e orientale.

L’edificio, anch’essa di chiara influenza orientale, testimonia gli stretti contatti che Venezia da sempre ebbe con quella parte del mondo, mentre pare che i manoscritti furono donati alla città da un ricco patriarca secoli fa, per impedire che entrassero nelle mani turche.

Lo stesso chiese in cambio esclusivamente che venisse costruito un luogo degno alla loro custodia e così nacque la biblioteca.

Oggi la biblioteca Marciana accoglie migliaia di persone alla ricerca di un libro, ma anche solo di un luogo tranquillo e rilassato dove fermarsi a leggere.

I suoi interni sono sfarzosi e interessanti dal punto di vista artistico, al punto che può anche essere visitata in compagnia di una guida esperta, come testimonia l’offerta su Tiqets che trovate qui.

#5 Museo Correr

Il museo Correr si trova proprio direttamente sulla piazza San Marco ed è uno dei musei più importanti della città veneziana. Prende il nome da Teodoro Correr, il collezionista che nel 1830 regalò i suoi averi alla città.

Il museo offre diversi percorsi di visita, tra cui uno splendido settore neoclassico che ospita le opere scultoree di Antonio Canova, sino ad una sezione nella quale vengono approfondite le vicende storiche e quotidiane delle istituzioni veneziane, sino alla pinacoteca, all’interno della quale si trovano alcune splendide collezioni di pittura veneziana, tra le quali spiccano le opere di Bellini, Carpaccio e Lotto.

La visita a questo museo risulta sicuramente piena e molto interessante. E’ un luogo classico della città di Venezia, che vale la pena prendersi il tempo di scoprire.

I biglietti per evitare code all’ingresso possono essere acquistati online a questo indirizzo. In alternativa anche il museo Correr fa parte dei musei che aderiscono al Museum Pass, che consente di risparmiare qualche soldo. Può essere acquistato online a questo indirizzo.

#5 Ponte di Rialto

Ponte di Rialto venezia

Alla nostra quinta posizione incontriamo un altro dei luoghi simboli di Venezia, che sorge a pochissima distanza da Piazza San Marco. Il Ponte di Rialto è un ponte bellissimo che splende col suo colore biancastro collegando le due rive del Canal Grande.

E’ uno dei quattro ponti che attraversano il Canal Grande, insieme al ponte dell’Accademia, il ponte degli Scalzi e il ponte della Costituzione, oltre ad essere il ponte più antico e famoso della città.

Non si può proprio passare per Venezia senza godere della bellezza di questo luogo, spesso immortalato sulle cartoline della città e conosciuto in tutto il mondo per il suo splendore.

Fermatevi un poco ad ammirarne la maestosità e attraversatelo per scattare qualche bellissima foto agli antichi palazzi dal fascino senza tempo che si affacciano sul canale.

#6 Ponte dei Sospiri

Cosa vedere a piazza san marco a venezia il ponte dei sospiri

Il Ponte dei Sospiri è un altro dei luoghi più famosi della città di Venezia, che deve la sua fama alla sua centrale posizione di collegamento tra il Palazzo Ducale e il Palazzo delle Prigioni.

La sua funzione rende abbastanza chiaro il motivo di questo nome: i reclusi di Palazzo Ducale lo attraversavano, sospirando, prima di giungere al Palazzo delle Prigioni, dove sarebbero stati giudicati, pensando che quella poteva essere l’ultima volta che avrebbero visto il mondo esterno.

Una bella foto al ponte è sicuramente d’obbligo durante la vostra permanenza a Venezia, poiché rimane uno splendido esempio di opera architettonica dal grande fascino, oltre che essere ricco di storia.

#7 La Torre dell’Orologio

La Torre dell’Orologio è un edificio di origine rinascimentale che si affaccia sulla Piazza San Marco e che prende questo nome proprio per la sua conformazione, che vede spiccare una torre centrale, sulla cui metà si trova un grande orologio.

Il quadrante dell’orologio è realizzato in oro e smalto di colore blu e, oltre a segnare l’ora, tiene anche conto delle fasi lunari, dello zodiaco e del giorno.

Tradizionalmente i veneziani sono molto legati a questo orologio che, nelle due occasioni dell’Epifania e dell’Ascensione, ad ogni scoccare delle ore apre un pannello laterale e lascia passare un corteo composto dai Re Magi e altri personaggi della Natività.

Si tratta di un edificio decisamente particolare e molto bello da ammirare durante la vostra passeggiata in piazza.

#7 Museo Archeologico Nazionale

Anche Venezia ha il suo splendido museo Archeologico e questo sorge proprio sulla piazza San Marco.

Come tutti i musei archeologici, il focus di questa famosa istituzione sono i reperti del passato e al suo interno sono custodite alcune splendide collezioni di antichità, che spaziano dalle antiche sculture greche, ad alcuni ritratti di epoca romana, sino a bellissimi pezzi di numismatica o oggetti di uso quotidiano.

Si trova anch’esso tra i 20 musei più visitati d’Italia, è molto curato ed estremamente interessante da visitare se siete degli appassionati delle civiltà del passato.

Fa parte del circuito di musei appartenenti al Museum Pass di Venezia, che consentono l’accesso ai principali musei di Venezia con un unico ticket. Può anche essere acquistato online a questo indirizzo.

Se siete degli appassionati di Venezia, allora non potete perdervi le nostre guide sulla città:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su