cosa-fotografare-a-roma-di-notte

Cosa fotografare a Roma di notte? 7 luoghi per uno scatto perfetto

Avevo già 18 anni la prima volta che ho avuto l’occasione di visitare Roma ed effettivamente ero un già grandetto per il mio primo tour nella capitale, ma ai tempi avevo avuto pochissime occasioni di viaggio.

Cresciuto sempre e solo all’interno dei confini dell’isola che mi ha dato i natali, sognavo di poterli scavalcare quanto prima – e la città eterna fu una delle mie prime occasioni.

Non avevo grosse aspettative, perché partii in maniera abbastanza casuale e il motivo che mi spinse al viaggio fu il famoso concerto del Primo Maggio, che ogni anni si svolge in Piazza San Giovanni.

In realtà poi del concerto apprezzai ben poco (faceva caldissimo e il palco lo si poteva vedere meglio in TV), ma ciò che invece colpì la mia mente in maniera indelebile fu la bellezza della capitale alla notte.

Sì, perché un conto è avere la fortuna di girare per Roma di giorno, ma un altro è vagare senza meta per le sue strade, senza il classico traffico della capitale, senza orde di turisti che affollano ogni percorso e con quella calda atmosfera, che solo la notte romana riesce ad emanare.

Solo dopo alcuni anni iniziò poi in me la passione della fotografia ed ebbi poi la mia prima occasione di fotografare la città giallorossa al calar del sole.

Occorre ammettere che la città offre possibilità infinite di scattare foto incantevoli in notturna, ma io col tempo ho creato la mia personale top 7, che oggi intendo condividere con voi nella classifica che segue.

Cerchiamo quindi di dare una risposta alla domanda “cosa fotografare a Roma di notte?” nelle righe che seguono.


La top 7 dei luoghi di Roma da fotografare di notte

Eccoci dunque arrivati alla risposta alla nostra domanda iniziale su cosa fotografare a Roma dopo il tramonto. Ho riassunto, nelle righe che seguono, i luoghi della capitale che maggiormente hanno stimolato la mia creatività e nei quali sono riuscito ad ottenere gli scatti migliori.

Scopriamoli insieme!


#1 Il Pantheon

Pantheon di notte Roma

Eh sì, è proprio il Pantheon ad occupare il primo posto della nostra classifica. Una scelta forse poco scontata se si pensa ai tesori che la capitale nasconde al suo interno, ma ai piedi di questo incantevole monumento sono riuscito ad ottenere gli scatti che maggiormente hanno suscitato in me grandi emozioni.

Dopo l’imbrunire, il Pantheon è chiuso, ma l’atmosfera che si riesce a respirare attorno al monumento ha qualcosa di speciale e magico che merita di essere immortalato sulla pellicola.

Le colonne frontali, l’aspetto austero, ma solenne, e la piazza della Rotonda circostante regalano uno scenario unico, che la notte, lontani dal caos del giorno, assumono un valore ancora maggiore.


#2 Il Colosseo

Colosseo di notte Roma

Durante la mia prima gita in città ebbi l’occasione di fare un bel tour del Colosseo e durante la visita mi è subito venuto il desiderio di comprendere quale aspetto potesse avere tanta imponenza durante la notte.

Non persi ovviamente l’occasione, durante alcune visite successive, di soddisfare questa necessità, girovagando nelle strade limitrofe, per riuscire a trovare lo scatto perfetto, che fosse capace di cogliere la bellezza di questo reperto unico al mondo, abbellito dalle soffuse luci della notte.

D’altronde si parla in questo caso di un monumento famoso in ogni parte del globo, facente parte delle Sette Meraviglie del Mondo, davanti al quale vi ritroverete impotenti, nell’ammirare la sua gentile imponenza e il suo ottimo grado di conservazione.

Certo comprendere quale sia l’angolo migliore per riuscire a catturarne l’essenza, non è semplice, ma questo lavoro fa parte del gioco di fotografare a Roma in notturna ed è giusto che ognuno riesca a scegliere la posizione per se ideale, provandone diverse.


#3 Ponte Umberto I

Ponte Umberto I Roma di notte

Il Ponte Umberto I, anche conosciuto semplicemente come Ponte Umberto, è un ponte di Roma che collega l’omonima piazza con la piazza dei Tribunali e dal quale è possibile godere di una vista unica sul famoso cupolone di Piazza San Pietro.

Da questa posizione è possibile ammirare uno splendido profilo della città di Roma, dalla quale emerge in maniera vistosa la famosa cupola.

Si tratta di una posizione privilegiata per scattare fotografie panoramiche memorabili, poiché il paesaggio è veramente unico.

Se si attende che il sole cali, la luce che si viene a creare rende lo spettacolo ancora più meritevole di essere immortalato, al punto da far meritare a questo luogo al di fuori delle classiche mete turistiche, il terzo posto della nostra classifica.


#4 I Fori Romani

fori romani di notte roma

Tra le numerose meraviglie che Roma nasconde al suo interno, non potevano certo mancare, anche all’interno della nostra classifica, i Fori Romani.

Per chi non sapesse di cosa parliamo, i Fori Romani altro non sono altro che i resti dell’Antica Roma, che occupano uno spazio di grandi dimensioni, non lontano dallo stesso Colosseo, e includono al loro interno numerosi reperti architettonici e non, appartenenti alle epoche, durante le quali Roma dominava gran parte del mondo ai tempi conosciuto.

Si tratta di un tesoro di inestimabile importanza, la cui bellezza e il cui fascino sono difficilmente assimilabili a qualsiasi altro posto sul pianeta.

Considerate dunque il fatto di trovarvi in un luogo molto speciale, aggiungete a ciò una luce soffusa e quella quiete innaturale che solo una notte romana è in grado di donare, e forse riuscirete a comprendere quale possa essere l’emozione di scattare qualche foto in questo magico luogo.

Inutile dire che il quarto posto della nostra classifica sui luoghi migliori da fotografare a Roma è meritato a pieni voti!


#5 La Fontana di Trevi

fontana di trevi di notte roma

Cambiamo un poco tipologia di monumento, per incontrare un altro dei luoghi simbolo della capitale, ovvero la sua Fontana di Trevi. Questo luogo mi ha da sempre molto affascinato. Un po’ perché quando ci si arriva, non si ha mai l’impressione che dietro l’angolo si possa nascondere tanta bellezza, un po’ perché mi è sempre parso un monumento molto diverso dalle classiche attrazioni e dunque un qualcosa di ancora più speciale.

La prima volta che vidi la Fontana di Trevi riuscì però solo in parte a godere della sua visuale, perché la piazzetta adiacente, era stracolma di turisti.

Mi ripromisi dunque di recarmi in visita in un momento della giornata meno frequentato e alla successiva occasione, potei ammirarne con calma ogni angolo al calar della sera.

Ovviamente avevo con me la mia cara macchina fotografica e non esitai a fare qualche scatto. Le luci soffuse dei lampioni circostanti resero gli scatti carichi di emozione e magia.

Questo è poi il motivo per cui la Fontana di Trevi ha trovato un piccolo spazio all’interno della nostra classifica.


#6 Piazza di Spagna

piazza di spagna di notte

Al sesto posto della nostra top 7, troviamo invece la celebre piazza di Spagna. Il motivo per cui si è guadagnata un posto è sicuramente dovuto alla sua particolare forma geometrica e alle sue innumerevoli scale, che ne hanno poi decretato il successo mondiale, al punto da essere spesso scelta come scenario per spot pubblicitari o film.

Se durante il giorno, flotte di persone si riversano sulla piazza e ne intasano la visuale, durante la notte la vista diventa deserta e il luogo assume un’aria quasi irreale.

La vista diventa particolarmente scenica, se ci si posiziona davanti alla fontana, poiché sullo sfondo si scaglia prepotente la scalinata, mentre i signorili palazzi ai lati e la Chiesa sul retro, con la sua imponente silhouette, dominano la scena, rendendo particolarmente scenografico lo scatto.


#7 Piazza Navona

piazza navona di notte roma

Giungiamo all’ultima posizione della nostra classifica per parlare della mia piazza preferita della capitale, ovvero Piazza Navona. D’altronde non sono poi tante le piazze al mondo a poter vantare sulla loro superficie la presenza di una fontana del Bernini.

Durante il giorno, la piazza è un luogo vivo e attraversato di continuo da orde di persone. Durante la notte invece questo luogo diventa quieto e assonnato, al punto da poter cogliere qualsiasi rumore che provenga dalle vicinanze.

I lampioni tutto attorno creano una luce fioca, che contribuisce a creare un’atmosfera quasi fiabesca.

Scattare qualche foto in quei momenti rappresenta un’occasione unica per mettere in luce il vostro estro di fotografo, perché la piazza si presta molto bene sia per qualche scatto panoramico, che per qualche fotografia a minore distanza.

I risultati, in ogni caso, sono sempre di grande qualità.


Quale attrezzatura utilizzare per scattare foto in notturna?

Se siete alle prime armi con la fotografia notturna avrete probabilmente bisogno di qualche piccolo consiglio, perché fare fotografie dopo il tramonto è alquanto diverso che farle alla luce del giorno.

Per questo motivo abbiamo pensato di chiedere un parere a d un noto fotografo di Roma, che ci ha gentilmente elencato una serie di accessori indispensabili da usare e avere per ottenere i migliori risultati con questo tipo di immagini.


Un treppiede

Un supporto indispensabile per gli scatti in notturna è sicuramente il treppiede, poiché la luce scarsa della notte può rendere complicato evitare che la foto venga mossa se si scatta a mano libera.

Il treppiede è un supporto indispensabile per gli scatti in notturna, poiché la luce scarsa della notte può rendere complicato evitare che la foto venga mossa, soprattutto se si scatta a mano libera, sia con uno smartphone che con una reflex digitale.

Il treppiede consente invece di ottenere la giusta stabilità in diversi contesti, assicurandoci la creazione di immagini ben nitide. Come se non bastasse, sempre grazie al treppiede, è possibile evitare l’aumento degli ISO con conseguenti problemi di grana sul fotogramma.


Un grandangolo con diaframma molto aperto

Altro comodo aiuto per ottenere i massimi risultati in notturna è sicuramente un grandangolo con diaframma molto aperto, come ad esempio un F/2.8, poiché agevola notevolmente la buona riuscita dello scatto in condizioni di scarsità di luce.

L’uso di un buon grandangolo potrebbe anche rendere non necessario l’uso del treppiede e consentire di non eccedere troppo con gli ISO.


E se uso lo smartphone?

Se per scattare fotografie, ti affidi allo smartphone, allora come prima cosa dovresti fare attenzione che il prodotto abbia delle caratteristiche tecniche ideali per scattare in notturna (volendo puoi dare un’occhiata alla nostra guida “quale smartphone scatta le foto migliori”).

In secondo luogo potresti invece pensare ad una divertente soluzione, ovvero quella di usare un’app che consenta la realizzazione di lunghe esposizioni.

In questo modo dovresti ad esempio riuscire a realizzare delle strisce di luce in corrispondenza dei fanali delle auto in movimento, trasmettendo dinamicità all’immagine.


Conclusioni

Hai mai fatto fotografie a Roma durante la notte? Vuoi condividere con noi i tuoi luoghi preferiti dove scattare foto in notturna?

Lascia allora un commento nel form che segue. Saremo lieti di conoscere i tuoi luoghi più amati!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su