come visitare pompei

Come visitare gli scavi di Pompei ed Ercolano: biglietti salta fila, orari e prezzi

Tra le centinaia di bellezze presenti nel nostro territorio italiano, gli scavi di Pompei ed Ercolano sono un qualcosa che non si può evitare di vedere almeno una volta nella vita.

Uno dei più grandi e meglio conservati siti archeologici, dove riuscire a vedere reperti storici unici al mondo, con uno stato di conservazione che pochi altri luoghi al mondo riescono a garantire.

In questa guida cercheremo di comprendere come organizzare al meglio la nostra visita, seguendo alcuni semplici passi, cercando di evitare lunghe code per l’acquisto dei biglietti e analizzando le varie possibilità che ci vengono offerte per riuscire ad ammirare uno dei luoghi più belli al mondo.


Dove acquistare i biglietti per Pompei ed Ercolano?

come visitare Pompei

Per acquistare i biglietti per la visita degli scavi di Pompei ed Ercolano esistono varie possibilità. La prima soluzione è sicuramente quella di recarci sul luogo e acquistare il biglietto all’ingresso.

L’unico svantaggio di questa soluzione potrebbero essere i tempi di attesa. Considerate infatti che stiamo parlando di uno dei monumenti più famosi al mondo e che ogni giorno centinaia di turisti si riversano in questo luogo per ammirarne la bellezza.

Attendere a lungo in vacanza o durante il tempo libero non è mai il massimo, per questo motivo il mio consiglio è quello di acquistare i biglietti di ingresso prima di arrivare sul luogo, poiché prenotando è possibile saltare la fila ed evitare lunghe attese.

Esistono diverse possibilità di ingresso a Pompei, vediamole insieme singolarmente.


#1 Biglietto di ingresso prioritario salta fila

come visitare pompei

Questa è la soluzione più semplice per visitare gli scavi. Si tratta di un semplice biglietto di ingresso, che ci consente l’accesso agli scavi in maniera immediata e senza attese all’ingresso.

Niente di più semplice! Con questo biglietto sarai libero di visitare l’intero sito archeologico, ma l’unico lato negativo è che non sarai accompagnato da nessuno.

Potrai limitarti a leggere le informazioni presenti sui vari cartelli dislocati lungo gli scavi, ma questa soluzione non include una guida turistica.

Questo è sicuramente il lato più negativo dell’acquisto di questo tipo di biglietto, poiché l’assenza di una guida rappresenta certamente una grossa mancanza, che potrebbe impedirti di conoscere alcuni importanti dettagli.

Il lato positivo è invece che questa soluzione è sicuramente una delle più economiche a disposizione e consente di risparmiare qualche bel soldo.

Se vuoi conoscere il prezzo di questa soluzione, puoi cliccare qui. Arriverai sul sito Getyourguide, leader nel settore della vendita di biglietti turistici.


#2 Biglietto di ingresso a Pompei con guida turistica

come visitare pompei

La seconda soluzione che vi proponiamo è invece quella di visitare Pompei accompagnati da una guida turistica. La soluzione è ovviamente un poco più costosa, ma consente di trarre grandissimi vantaggi.

Avere la compagnia di una guida turistica significa infatti scoprire informazioni che non avresti mai conosciuto con l’acquisto di un semplice biglietto di ingresso.

La guida è sempre una persona esperta che a lungo ha studiato i luoghi che ci appresta a visitare. In un luogo come Pompei questi piccoli dettagli sulla vita quotidiana degli abitanti di questo magico luogo fanno veramente la differenza per comprendere appieno come si vivesse in questi luoghi nell’Antica Roma.

Col tour ci si inoltra a piedi all’interno del sito, visitandone ogni sua parte: le terme, le abitazioni, il foro, le strade, i negozi e tanto altro ancora.

Con l’aiuto della guida, scoprirai nel dettaglio cosa accadde in quell’anno 79 d.C. quando il Vesuvio eruttò ponendo fine alla vita in questa splendida cittadina.

Inclusi nel tour anche gli auricolari per riuscire ad ascoltare meglio la guida.

Per maggiori informazioni puoi cliccare su questo link e scoprire i dettagli del tour guidato sul sito di Getyourguide.


#3 Visita guidata per piccoli gruppi a Pompei

come visitare pompei

Se viaggiate in gruppo o qualora voleste partecipare ad una visita guidata in gruppo, esiste un’interessante possibilità. Ci sono infatti visite organizzate specialmente pensate per i gruppi di piccole dimensioni.

In questo caso parteciperete ad una visita accompagnati da una guida professionista in gruppi di massimo 20 persone.

Il tour include l’ingresso prioritario agli scavi e la spiegazione del sito da parte di un archeologo professionista.

Oltre a visitare nel dettaglio il sito archeologico, al termine della visita riceverete preziosi consigli su come trascorrere il resto della giornata nei dintorni della città di Pompei.

Trovate maggiori informazioni e i prezzi del tour cliccando su questo link.


#4 Tour di 1 giorno da Napoli a Pompei e al Vesuvio

vesuvio

Se invece vi trovate a trascorrere qualche giorno nella splendida città di Napoli, esistono soluzioni molto comode che prevedono il pick up direttamente in città e lo spostamento in autobus sino a destinazione.

Qui vi propongo una splendida gita che prevede la visita non solo agli scavi di Pompei ma anche al famoso vulcano Vesuvio, vera oasi naturale a pochi chilometri dalla città partenopea.

Anche con questa soluzione, è previsto di poter saltare la fila ed evitare i tempi di attesa all’ingresso per visitare gli scavi, ma avrai inoltre l‘emozionante possibilità di guardare da vicino il cratere del famoso vulcano.

Il tour include il prelievo dei partecipanti dall’hotel, dalla stazione ferroviaria o dal terminal crocieristico, nonché un pasto compreso di bibite, l’ingresso prioritario a Pompei e la guida turistica che vi accompagnerà per l’intera gita.

Scopri maggiori informazioni sul sito di Getyourguide cliccando qui.


#5 Tour di Napoli e Pompei da Roma

napoli

Se invece abitate o vi trovate in vacanza a Roma, esiste anche in questo caso una comoda soluzione, che permette di dimenticare il trasporto sino a destinazione, affidandosi all’ottima organizzazione di questo tour in bus.

La parte positiva di questo tour è che vi permetterà non solo di conoscere in maniera approfondita gli scavi di Pompei, ma anche di visitare la splendida città di Napoli e conoscerne i luoghi più caratteristici.

Grazie a questa soluzione potrai dimenticare lo stress del traffico e dell’organizzazione del viaggio e goderti 24 h di splendide esperienze nella splendida cornice di Napoli.

Scopri maggiori informazioni su questo tour leggendo i dettagli sul sito di Getyourguide disponibili a questo link.


Quanto dura la visita agli scavi di Pompei?

Chiunque stia preparando una visita agli scavi, avrà necessità di comprendere quanto possa durare una visita al sito archeologico.

Non esiste proprio una risposta univoca a questa domanda, poiché tanto dipende dall’intensità con cui deciderete di visitare il sito.

I più appassionati che decidono di non perdersi neanche un dettagli degli scavi, dovranno sicuramente mettere in conto almeno 5 o 6 ore di visita.

Oltre la visita diventa veramente troppo estenuante e non è più possibile proseguire.

Tuttavia non è scontato che rimaniate così a lungo all’interno degli scavi, poiché in media una visita non eccessivamente dettagliata dura intorno alle 3 ore.

Esistono inoltre tour che prevedono una permanenza all’interno del sito di sole 2 ore. Ovviamente con questo tipo di tour non sarebbe possibile visitare gli scavi nella loro completezza.

Questi si estendono infatti su ben 44 chilometri quadrati e per poterli visitare tutti occorrerebbe avere almeno 2 giorni a disposizione.


Quali sono gli orari degli scavi di Pompei?

Gli orari del sito archeologico di Pompei variano in base alla stagione: quella invernale o quella estiva, di seguito trovi tutte le informazioni necessarie per entrambe le stagioni.

OrariAperturaChiusuraUltimo ingresso
Dal 1 Aprile al 31 Ottobre9:0019:0017:30
Dal 1 Novembre al 31 Marzo9:0017:0015:30

Giorni di chiusura: 1 Gennaio, 1 Maggio e 25 Dicembre.

Giorno di riposo settimanale: Lunedì.


Quanto costano i biglietti di ingresso a Pompei?

La fonte ufficiale per l’acquisto dei biglietti di Pompei online è il sito Ticketone, che tuttavia non consente alcun risparmio sul prezzo del biglietto rispetto ai prezzi di Getyourguide, o meglio il risparmio è ridicolo.

Sul prezzo di ingresso prioritario ad esempio il prezzo di Ticketone è di 16€ + 1,50€ di diritto di prevendita, contro i 18€ di Getyourguide.

La sostanziale differenza è che Getyourguide, a fronte di un investimento di soli 0,50€ in più ti consente di avere il massimo della flessibilità, permettendoti di stornare la prenotazione, sino al giorno prima dell’escursione.

Una flessibilità del genere ha a mio avviso un grosso valore, poiché non si sa mai ciò che può succedere e potremo essere costretti all’ultimo a stornare il nostro viaggio in caso sopravvenga qualche imprevisto.


Quando si può visitare Pompei gratis?

Se non volete saperne di pagare un biglietto di ingresso per visitare Pompei, niente paura. Esistono delle date durante le quali è possibile visitare gli scavi completamente gratis.

Nello specifico la prima Domenica dei mesi che vanno da Ottobre a Marzo e durante la settimana dei musei.

Il primo Maggio invece il sito archeologico di Pompei è chiuso e non c’è quindi ingresso gratuito.


E’ possibile visitare Pompei con bambini?

Certo che si, anzi gli scavi con Pompei sono ricchi di nuove cose da conoscere e la visita sarà estremamente stimolante per i bambini.

Riuscire a vedere una vera città dell’Antica Roma e scoprire come si viveva 2000 anni fa, sarà un’esperienza unica che rimarrà nella memoria dei vostri pargoli molto a lungo.

Per evitare problemi con i più piccoli, ci sono dei piccoli e semplici accorgimenti da seguire.

  • Nella stagione calda, è meglio che i piccoli indossino un cappellino per proteggerli da sole, che potrebbe essere molto intenso;
  • Tenete sempre con voi snack e acqua a disposizione;
  • Prevenite le scottature causate dal sole, utilizzando una crema solare;
  • Evitate visite di lunghezza estenuante: 3 ore saranno più che sufficienti per i bambini, che dopo questo tempo potrebbero stancarsi eccessivamente;
  • Se il bambino è molto piccolo, tenete presente che le strade un poco dissestate dell’antica città potrebbero essere difficoltose. Meglio optare per uno zaino porta-bambino, come quelli che si usano in montagna;
  • Scegliete sempre un ingresso prioritario, come vi abbiamo suggerito all’inizio della nostra guida;
  • Come alternativa esiste il percorso denominato “Pompei per tutti”, col quale non si vede proprio tutto, ma solo le cose più essenziali con un percorso semplificato rispetto allo standard.

Le persone disabili possono visitare Pompei?

Certo, anche le persone disabili possono visitare Pompei senza troppi problemi.

All’interno degli scavi è stato infatti ricreato il percorso denominato Pompei per tutti. Si tratta di un percorso semplificato, lungo ben 3 km, che porta all’interno delle aree più significative della città.

Il percorso garantisce a chiunque, persone con disabilità motorie o genitori con figli piccoli in passeggino, di godere dell’antica città in maniera sicura e agevole.

L’idea nasce in seguito alle grandi richieste mosse da una cospicua fetta di amanti del sito, che sino a poco tempo era del tutto impossibilitati alla visita.

Un pool di esperti archeologi ha individuato le aree di maggior interesse archeologico, stabilendo le soluzioni migliori per rendere accessibili questi luoghi a qualsiasi utenza, creando percorsi senza ostacoli nel pieno rispetto delle esigenze archeologiche del sito.


Dove posso lasciare i bagagli per visitare Pompei più comodo?

Quando si è in viaggio, si è spesso costretti a portare con se i propri bagagli per questioni organizzative. La visita degli scavi di Pompei con un bagaglio sono però qualcosa di veramente impossibile.

Per fortuna, all’interno del sito archeologico esistono ben 2 aree dove poter lasciare i nostri bagagli in maniera sicura.

Il primo deposito si trova all’ingresso da Piazza Esedra, mentre il secondo a Porta Marina, che è poi l’ingresso più gettonato per entrare a visitare il sito.

La gestione del bagaglio è completamente automatizzata: non troverete un operatore per la gestione del bagaglio, ma dovrete introdurre il bagaglio negli appositi contenitori di varie dimensioni.

Una volta riposto il bagaglio, la macchina rilascia un ticket con un codice di ritiro che al rientro dovrete digitare per avere indietro il bagaglio.

La gestione dei bagagli nel sito è completamente gratuita.

All’interno del sito sono vietati bagagli di grandi dimensioni ed è consentito introdurre solo bagagli delle dimensioni di 30 x 30 x 15 cm.


Potrebbe anche interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su