come trasportare un cane in auto

Come trasportare un cane in auto: facciamo chiarezza

Come forse avete già avuto modo di capire, sia io che mia moglie siamo dei grandissimi amanti del mondo animale e in particolare dei cani.

Purtroppo la nostra compagna di vita Hiro ci ha lasciato di recente e il dolore è ancora forte. Ad ogni modo volevo giusto farvi capire che entrambi siamo sempre molto sensibili a tutte le tematiche che riguardano i nostri amici animali e i viaggi, poiché abbiamo imparato noi stessi sulla nostra pelle quali possano essere le difficoltà legate al viaggio con i pelosi.

Oggi vorrei fare un po di chiarezza per ciò che riguarda il trasporto dei nostri più cari amici in automobile.

Premetto che io non sono mai stato bravissimo in questo settore, poiché il mio cane pesava solo 6 kg ed è sempre rimasto libero all’interno dell’abitacolo.

Devo però ammettere che questa condotta, seppur l’animale abbia piccole dimensioni, sia passibile di ricevere una sanzione in caso di controllo della polizia.

In questo articolo cercheremo quindi di capire quali siano le condizioni ideali per il trasporto dei cani, in base a ciò che il Codice della Strada sancisce e quali possano essere le soluzioni per evitare di incorrere in sanzioni.

Non va infine dimenticato che il semplice motivo che ci spinge ad applicare dette “restrizioni”, altro non è che quello di voler garantire all’animale il massimo della sicurezza a bordo dell’auto.

Come trasportare un cane in auto secondo il Codice della Strada

Cerchiamo come prima cosa di capire quali siano le disposizioni dettate dal codice della strada in materia di trasporto degli animali nell’abitacolo dell’auto.

Dovremo fare riferimento al all’articolo 169 del Codice della Strada che al comma 6 recita fedelmente:

Sui veicoli diversi da quelli autorizzati a norma dell’art. 38 del decreto del Presidente della Repubblica 8 febbraio 1954, n. 320, è vietato il trasporto di animali domestici in numero superiore a uno e comunque in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida. È consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore, purché custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete od altro analogo mezzo idoneo che, se installati in via permanente, devono essere autorizzati dal competente ufficio provinciale della Direzione generale della M.C.T.C.

Concludendo ne consegue che il trasporto di un cane nell’abitacolo è consentito solo se ciò non costituisca un impedimento o un pericolo per l’autista del mezzo.

Il trasporto in apposite gabbie è sempre consentito, mentre una seconda opzione è quella di installare nell’abitacolo delle divisorie, in modo da impedire al cane di spostarsi nella parte dell’auto riservata all’autista.

Queste dunque le principali soluzioni offerte dal Codice della Strada per garantire il massimo della sicurezza durante il viaggio in caso di trasporto di animali.

Quali sono le sanzioni per le violazioni in tema di trasporto animali in auto?

Qualora decidessimo di ignorare le disposizioni dettate dal Codice della Strada siamo sanzionabili in caso di controllo.

Vediamo quali sono le sanzioni previste in caso di condotta che violi gli obblighi di legge.

Sempre lo stesso articolo 169 del Codice della Strada al comma 10 recita come segue:

Chiunque viola le altre disposizioni di cui al presente articolo è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 84 a euro 335.

La multa prevista in caso di violazione non è poi così magra, potendo raggiungere i 335€. E’ necessario dunque prestare il massimo dell’attenzione e cercare di individuare il modo migliore per trasportare i nostri cani nell’abitacolo.

Nelle righe che seguono cercheremo di individuare le migliori soluzioni, tramite l’acquisto di alcuni dispositivi che agevolano il trasporto.

I 3 metodi migliori per trasportare i cani in macchina

Vediamo quindi quali possibilità esistono per trasportare i cani nell’abitacolo in tutta tranquillità, senza correre il rischio di incorrere in sazioni.

#1 Il kennel: la gabbia per il trasporto cani in auto

La prima soluzione è quella che mi sento maggiormente di raccomandarvi, poiché è quella espressamente prevista dal Codice della Strada. Il kennel è una gabbia per animali che può essere riposta sia sul sedile posteriore, ma più spesso nel bagagliaio dell’auto e garantisce il trasporto in massima sicurezza del cane.

Ne abbiamo già parlato a fondo nella mia guida “i migliori kennel per un viaggio in auto con il cane”, qui trovate un elenco dei migliori modelli disponibili sul mercato con alcuni consigli per l’acquisto.

Occorre in questo caso fare il massimo dell’attenzione e cercare di preparare il cane al kennel, per evitare traumi. Il consiglio è cerchiate di far prendere confidenza al cane col kennel nei giorni precedenti, magari piazzando una cuccia al suo interno o inserendovi la ciotola col cibo, di modo che il cane inizi a conoscere questo strumento e non subisca un forte trauma all’atto del suo primo utilizzo.

In commercio ne esistono diversi modelli, qui di seguito ve ne suggerisco uno che trovo ideale per l’utilizzo che ne andremo a fare.

TecTake Box per trasporto cane - disponibili in diverse misure - (89x69x50cm | no. 400549)
  • Il canile viene assemblato in pochi minuti utilizzando le istruzioni incluse e quindi diventa operativo
  • I box si distinguono per la costruzione solida, superficie facilmente da pulire , il peso leggero, la...
  • Grazie alle barre dà al vostro cane abbondante aria fresca e quindi si sente a suo agio
  • Grazie agli angoli di plastica, il rischio di lesioni del cane è ridotto durante il trasporto del box
  • Grazie alla forma trapezoidale, il box di trasporto può essere trasportato anche in station wagon

#2 Cintura di sicurezza per cani

Vediamo ora la seconda possibilità che ci viene offerta dalle cinture di sicurezza specialmente ideate per il trasporto dei cani in macchina.

Queste cinture svolgono l’importante compito di evitare che il cane si possa spostare liberamente all’interno dell’auto e ne impediscono il suo accesso nella parte frontale dell’abitacolo dove si siede l’autista.

Questa soluzione parrebbe ben svolgere quel compito previsto dal testo di legge di evitare che il cane rechi disturbo o sia di intralcio al guidatore. Certo la legge non ne specifica direttamente l’utilizzo, dunque seppur soddisfano ciò che la stessa legge sembra dettare, non sono espressamente nominate dal legislatore.

A mio avviso, il loro utilizzo dovrebbe metterci al sicuro da una sanzione, poiché il cane non è libero di muoversi e dunque non può recare fastidio.

Personalmente come vi anticipavo, non le ho mai utilizzate, ma a mio avviso sono un’ottima soluzione specie per i cani di più piccola dimensione, che magari non amano essere rinchiusi in gabbia.

Qui di seguito potete trovare un modello che svolge molto bene il suo lavoro.

Iokheira Cintura di Sicurezza per Cani, 3 in 1 Multifunzione Cintura Sicurezza Cani, Cablaggio Elastico di Sicurezza Riflettente Regolabile
  • 🐶【Perché Usi Una Cintura Sicurezza Cani 】Tutti i proprietari di cani (o gatti) sanno...
  • 🐶【Design a Doppia Fibbia 】Questa cintura di sicurezza per cani è ben fatta e di qualità; si...
  • 🐶【Adatto a Tutte le Auto】Il ganci sono realizzati in metallo,Il moschettone può assumere una...
  • 🐶【Regolabile In Lunghezza】La cintura sicure cani e fatta e assemblata con nylon (molto resistente)...
  • 🐶【Nota】L'uso della cintura di sicurezza per cani può proteggere i tuoi animali domestici durante...

#3 Rete divisoria per il trasporto di cani in auto

Un’ultima possibilità, questa volta prevista esplicitamente dalla legge, è quella di adottare in auto delle apposite divisorie.

Questi strumenti dividono in due l’abitacolo, impendendo al cane (posto nei sedili posteriori) di accedere ai sedili anteriori.

Il vantaggio di questa soluzione è che non sarà necessario utilizzare alcuno strumento che vincoli il cane, né una gabbia, né una cintura. Il cane rimarrà dunque libero di muoversi nel vano posteriore dell’automobile.

La soluzione forse è quella meno traumatizzante per l’animale.

Qui di seguito vi proponiamo una delle tante divisorie disponibili sul mercato.

Sakura SS5259 Poggiatesta Auto per Cani, Lunghezza regolabile (106 - 145 cm), Filet
  • Assicura faceva l'autista, altri occupanti e il vostro cane sono sicuri.
  • La guardia è robusto e monta saldamente al poggiatesta del veicolo
  • La larghezza è regolabile da 106 centimetri a 145 centimetri per consentire una calzata perfetta
  • In forma universale senza bisogno di attrezzi
  • Adatto alla maggior parte berline, station wagon e piccoli furgoni

E se posseggo più di un cane?

Anche questa possibilità è espressamente prevista dalla legge. Il già citato articolo 169 del Codice della Strada afferma:

è vietato il trasporto di animali domestici in numero superiore a uno e comunque in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida. È consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore, purché custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete

Ne consegue che il trasporto di più animali è consentito dalla legge, ma le uniche soluzioni applicabili sono:

  • che i cani siano rinchiusi in apposita gabbia
  • che i cani si trovino nel vano posteriore e siano divisi dall’area guidatore da apposita rete

Il kennel risulta quindi una delle possibili soluzioni. Questo strumento possiede anche il vantaggio di impedire la vista eccessiva verso l’esterno del cane, che è una delle principali cause di agitazione dell’animale.

Il kennel inoltre è in grado di proteggere il cane contro urti o scossoni che si possano verificare durante la marcia.

La rete divisoria garantisce invece al cane una maggiore libertà ed è la soluzione da adottare per quegli animali che non sopportano proprio di rimanere chiusi in gabbia.

Consigli per un viaggio in auto col vostro cane

Voglio chiudere questa breve guida con alcuni consigli mirati nel caso vi apprestiate a svolgere un viaggio col vostro fedele compagno. Negli anni ho infatti fatto numerosi viaggi con la mia Hiro, attraversando anche più di 1000 chilometri in auto e ho accumulato un poco di esperienza.

  • Non dimenticate di portare con voi le ciotole da viaggio e di avere sempre con voi dell’acqua
  • Prevedere diverse soste durante il viaggio: fanno bene anche a voi oltre che al vostro cane. Io ho sempre fatto almeno una sosta ogni 2 ore di marcia.
  • Non dimenticare mai i documenti del cane, specie se si viaggia all’estero
  • Se viaggi all’estero: verifica sempre la normativa nazionale, specie in tema di razze di cani “pericolosi”. Esistono purtroppo alcune razze come i Pitbull che non possono entrare in alcuni paesi
  • Non lasciare mai il cane da solo in auto: talvolta può sembrare una cosa da poco, ma è sempre meglio evitare, specie durante freddi inverni o calde estati
  • Mantenere sempre l’aria condizionata al minimo poiché potrebbe causare disturbi al cane

Conclusioni

Insomma, bastano alcuni piccoli accorgimenti per avere i nostri amici pelosi insieme a noi anche in vacanza.

Vi invito a seguire queste direttive per evitare spiacevoli sorprese. Non è poi così difficile incorrere in controlli, specie se si varca il confine o si debba prendere un mezzo come una nave.

Bastano ad ogni modo delle piccole accortezze per evitare il peggio.

Dunque non mi resta che augurare a voi e ai vostri pelosi buon viaggio!

Hai dubbi o domande sul tema? Lascia pure un commento qui sotto!

Potrebbe anche interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su