Come evitare di bucare le ruote della bici

Come evitare di bucare le ruote della bici

Che siano passeggiate in bicicletta solo per svago o per scopi agonistici, il pericolo di bucare una gomma è sempre dietro l’angolo. Sin da quando è stata inventata la mountain-bike, gli esperti si sono messi a lavoro per trovare dei rimedi per evitare fastidiosi imprevisti.

Forare una ruota mentre si è in un sentiero sterrato è una delle cose più terribili che può succedere ad un ciclista. Sono circostanze poco belle, soprattutto quando il punto di arrivo è molto distante e si è costretti a proseguire a piedi spingendo la bici.

È chiaro che sfuggire 10 volte su 10 è impensabile, ma tramite alcuni accorgimenti sarà possibile limitare i danni in modo che le giornate in bici siano sempre un piacere.


Consigli per non forare

Un primo aspetto da considerare è comprare le gomme adatte. Sul web ci sono tanti modelli di copertoni ma è sempre complicato capire quale sia il più adatto. Nello specifico la struttura della gomma gioca un ruolo fondamentale.

Se la carcassa fosse liscia e setosa (come le bici da strada) ci sarebbe una maggiore possibilità di foraggio in quanto basterà un semplice sassolino per farla fuori.Nel caso di mountain-bike il discorso cambia perché le scanalature dello pneumatico permettono di schivare oggetti appuntiti lungo il percorso. Il suggerimento è di avvalersi di copertoni che abbiano un elevato valore di TPI (filo per pollice), cioè l’elasticità e l’agilità che impediscono a una gomma di bucarsi o tagliarsi rapidamente.

Per coloro che amano tratti rocciosi e complicati, può essere utile adoperare versioni con protezione laterale, principalmente per gomme senza camera d’aria interna poiché sono molto delicate. Da non sottovalutare anche l’ipotesi di maggiorare gli pneumatici così da diminuire la probabilità che la struttura si danneggi.

Se la scelta del copertone si rivela valida per ridurre l’eventualità di forare, anche mettere in pressione adeguatamente le gomme ha la sua importanza. Una minore larghezza della gomma ha bisogno di maggior gonfiaggio per essere protetta da danneggiamenti, come nel caso di copertoni sottili per bici da corsa. Può risultare strano ma aumentare di 1 bar in più gli pneumatici è il trucco più semplice che si possa fare su qualunque tipologia di bici. La pressione più alta infatti è capace di far scivolare via un ostacolo spigoloso non permettendogli di forare.

Un altro aspetto da non dimenticare è quello di tenere d’occhio il deterioramento delle gomme. Un copertone vecchio innalza tanto il pericolo di essere bucato o danneggiato a causa del battistrada assottigliato e della struttura molto fragile. Periodicamente, prima di partire sarà saggio esaminare il consumo degli pneumatici (indebolimenti, crepe, primi tagli) e in tal caso si potranno prevenire problemi senza imbattersi in spiacevoli inconvenienti.


Strumenti utili volti a prevenire le forature

Dal momento che l’avvenimento inatteso può capitare, il mercato delle bike offre speciali prodotti che assicurano ottimi risultati nel tempo. Con il passare degli anni, ciclisti e appassionati hanno escogitato diversi articoli per poi brevettarli e certificarli.

Lo strumento più antico è senz’altro la fascia antiforaggio che da circa 20 anni è il prodotto più venduto nel mondo delle bici. Inserendolo tra la gomma e la camera d’aria, non consente all’ostacolo di raggiungerla evitando quindi di bucarla. L’operazione può essere eseguita da chiunque in quanto non richiede particolari attrezzature.

Un ulteriore ausilio per non forare è utilizzare un sigillante per camera d’aria. In commercio ci sono tante versioni disponibili di mousse bici adatte ad ogni esigenza e circostanza. 

Il particolare liquido di cui è composto, unito all’aria circostante si cristallizza bloccando la foratura. Può essere installato comodamente in garage e non necessita di copertoni specifici. Se con il passare del tempo il fluido inizia ad essere asciutto è il momento di aggiungere dell’altro. Di solito va controllato ogni mese.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su