perché la bandiera italiana è verde, rossa e bianca

Perché la bandiera italiana è verde, bianca e rossa?

Abbiamo sventolato la bandiera italiana dopo la finale del 2006, la ammiriamo nei cieli quando passano le frecce tricolore e ci riempiamo di orgoglio ogni volta che appare dietro un’atleta che vince una medaglia d’oro alle Olimpiadi, la vediamo sventolare in tutti gli edifici pubblici e se la vediamo fuori da un ristorante o da un negozio all’estero ci sentiamo immediatamente a casa.

Oggi scopriremo insieme come è nato il tricolore italiano e il significato che si nasconde dietro ai colori di cui è composto, attraverseremo parallelamente anche la storia della nascita dell’Italia e capiremo perché questa è strettamente collegata ai colori della bandiera.


La storia della bandiera italiana

Era il 1794 quando due giovani bolognesi, Luigi Zamboni e Giovanni Battista De Rolandis, sfoggiarono una coccarda con i colori verde, bianco e rosso, durante la fallita sommossa di Bologna contro lo Stato Pontificio.

I giovani presero ispirazione dai colori della rivoluzione francese, ma sostituirono al blu il verde per differenziare. I due ragazzi condividevano gli ideali dei francesi, cioè libertà, uguaglianza e fraternità.

Passò qualche anno prima che i colori della bandiera vennero adottati a livello nazionale. Solo il 7 gennaio 1797, grazie a una proposta di Giuseppe Compagnoni nel parlamento della Repubblica Cispadana, i colori divennero ufficialmente il simbolo della nazione non ancora unita.

Viene dunque decretato che la bandiera fosse verde, bianca e rossa. Da quel momento attraverso coccarde, vessilli e stendardi quei colori diventarono simbolo del Risorgimento e dell’Italia, questo anche grazie al consenso popolare che le varie battaglie ottennero.

Il tricolore venne poi infatti utilizzato nelle bandiere di diverse Repubbliche come quella di Venezia e di diversi regni come il Regno delle due Sicilie e il Regno di Sardegna, la cui bandiera divenne vessillo nazionale a seguito dell’unificazione, nel 1861.


Il legame tra pizza e bandiera italiana

Quando nel 1889 il Re Umberto I e la Regina Margherita passarono da Napoli, vennero omaggiati da un pizzaiolo di nome Raffaele Esposito con una pizza tricolore, la pizza Margherita.

Il verde veniva rappresentato dal basilico, il bianco dalla mozzarella e il rosso dal pomodoro.

Alcuni dicono che la pizza Margherita l’abbia proprio inventata Esposito in quella occasione, d’altra parte vi sono documenti storici che affermano già l’esistenza di una pizza con gli stessi ingredienti anni e anni prima.

Il merito comunque di quel pizzaiolo napoletano fu quello di scegliere di dare il nome della regina d’Italia alla pizza contenente i colori della bandiera nazionale.


Sviluppi recenti della bandiera italiana

Nella bandiera, per circa 85 anni, era presente anche lo stemma dei Savoia che, a seguito del referendum e della conseguente nascita della Repubblica, venne eliminato.

perche l'italia si chiama italia

Nel 1947 la composizione dei colori della bandiera italiana venne inserita anche nell’art. 12 della Costituzione che recita: “La bandiera della Repubblica è il tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni.”

In seguito, nel 2004, in una circolare del Consiglio dei Ministri, vennero specificate le tonalità dei tre colori, “verde prato brillante”, “bianco latte” e “rosso pomodoro”.


Il significato dei colori della bandiera italiana

Col passare degli anni vennero però attribuiti diversi significati simbolici ai colori che compongono la bandiera italiana.

Ad esempio molti hanno associato il verde, alle vaste distese d’erba e alle pianure della penisola; il bianco alle cime nevose delle Alpi e delle montagne; il rosso al sangue proveniente dal sacrificio dei soldati in guerra.

Altri invece dicono che il verde sia il colore della speranza, il bianco della fede che contraddistingue il popolo italiano e il rosso lo associano alla carità.


Conclusioni

Qualunque sia il significato che attribuiamo a questi colori, la bandiera è il simbolo della nostra patria, il simbolo che da nord a sud ci unisce tutti e che nei momenti di difficoltà ci dà speranza.

L’abbiamo fatta sventolare dai balconi delle nostre case durante il periodo di lockdown, ci siamo sentiti tutti Italiani e insieme abbiamo sventolato la Nostra bandiera verde, bianca e rossa!

Abbiamo scoperto insieme come la nostra bandiera sia nata, perché la bandiera è verde, bianca e rossa e il significato dei diversi colori che la compongono.

Se ti va condividi con i tuoi amici la storia del tricolore e magari facci sapere quali sono i tuoi ricordi più belli associati alla bandiera italiana, quella volta in cui l’hai mostrata con più orgoglio, quella volta che eri fuori dall’Italia e vederla ti ha fatto sentire al sicuro e a casa.

Qualunque sia la tua esperienza, condividila con noi.


Potrebbe anche interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su