Kythira, spiaggia di Kaladi

Alla scoperta delle isole greche meno turistiche con Daniela di A Ciascuno la propria Grecia

Quest’oggi facciamo qualcosa di diverso, perché è con noi un ospite che non nego ospitiamo con un po di emozione.

Per chi ancora non la conoscesse, Daniela Mei è una grande esperta di Grecia, nonché l’autrice del famoso blog A ciascuno la propria Grecia, nonché Amministratrice del relativo gruppo Facebook che conta oltre 10 mila iscritti.

Ma lasciamo subito a lei la parola e facciamoci raccontare in prima persona la sua esperienza.

– Daniela, raccontaci in breve chi sei e come nasce la tua passione per la Grecia.

Sono innanzitutto una viaggiatrice: da sempre immagino, pianifico ed organizzo da sola i miei viaggi, ho viaggiato un pò in tutto il mondo, ma è solo in Grecia che mi sento veramente a casa! 

Nel corso degli anni ho setacciato le isole greche accumulando esperienze e conoscenze che ho deciso di condividere con chi ha la mia stessa passione, ma anche con chi ha voglia di scoprire questo angolo di paradiso, a due passi da casa nostra. Così un paio di anni fa ho creato il Blog, seguito poi dalla pagina Facebook e dal gruppo, sempre su Facebook.

– Ci si interroga spesso sul miglior periodo per andare in Grecia. Tanti di noi evitano Luglio e Agosto per l’eccessiva presenza di turisti. Tu che periodo consiglieresti per coloro che vogliono fare una vacanza di mare in pace e tranquillità?

La Grecia ha più di 200 isole abitate, oltre ad un territorio continentale molto esteso: è possibile pertanto trovare località poco affollate anche a metà Agosto.

Naturalmente per trovare pace e tranquillità in alta ed altissima stagione vanno evitate le isole e le località raggiungibili con volo diretto dall’Italia come Rodi, Zante, Mykonos, Santorini ecc: consiglio di sfruttare queste isole solamente come base di arrivo per poi dirigersi altrove con un semplice traghetto!

Ad ogni modo i periodi migliori, secondo la mia esperienza, per andare ovunque in Grecia e trovare pochi turisti sono il mese di Giugno e fino a metà Luglio e dal 15 di Settembre in poi.

Vi svelo anche un segreto: Ottobre è un mese fantastico per un viaggio in Grecia, è ancora piena estate, i prezzi sono bassi e naturalmente on c’è praticamente nessuno…per me il Paradiso!! 

– Daniela, vogliamo sfruttare la tua presenza qui per scoprire quali siano a tuo avviso le 3 isole meno battute dal turismo che vale la pena visitare.

Ci sono moltissime isole poco battute dal turismo, tra quelle da me visitate consiglio ai lettori le seguenti:

–   Kalymnos , bellissima isola del Dodecaneso, raggiungibile da Kos in circa un’ora di traghetto. E’ un’isola fatta di promontori, penisole, baie e piccole insenature: il luogo ideale per chi ama le spiagge remote, la natura selvaggia e per chi cerca la vera Grecia!

–       Kimolos, piccola isola delle Cicladi occidentali, in genere la si visita in giornata da Milos, io invece vi consiglio di dedicarle un’intera vacanza 😉

–   Alonissos, Sporadi, la si raggiunge atterrando a Skiathos, più un paio di ore di traghetto. E’ un’isola verdissima con tantissime spiagge per tutti i gusti.

I sassolini della spiaggia di Kokkinokaro ad Alonissos

– Se invece dovessi nominare l’isola, sulla quale hai mangiato meglio in assoluto, quale sceglieresti?

La Taverna Platamos a Kythira

In Grecia si mangia bene praticamente ovunque, si tratta di una cucina casalinga abbastanza simile, per molti versi, a quella del nostro Sud Italia e della Sardegna e – come in Sardegna – nelle isole si trova con più facilità l’agnello che il pesce!

In pratica ho sempre mangiato bene ovunque in Grecia, ma le cene migliori le ricordo a Kythira, splendida isola che si trova tra le Ionie e le Cicladi.

Si tratta di un’isola talmente poco turistica che quasi tutte le taverne rimangono aperte tutto l’anno e non sono specifiche per turisti: molto facilmente a Kythira il vostro vicino di tavolo sarà un abitante dell’isola!

– Infine un’ultima domanda più tecnica: come e dove prenoti i luoghi dove alloggerai, prima di recarti su un’isola dove non sei mai stata?

Inizio col dire che in Grecia la tipologia di alloggio più diffusa è lo studio, ovvero un monolocale o bilocale gestito direttamente dai proprietari che in genere abitano vicino; di solito sono comprese le pulizie e il cambio di lenzuola ed asciugamani, più raramente anche la colazione.

Devo dire che da quando amministro il gruppo “a ciascuno la propria Grecia” sono molto facilitata nella scelta delle strutture perché abbiamo fatto delle liste di alloggi consigliati dai membri del gruppo, pertanto mi affido a tale lista.

Sull’autore

Daniela Mei è una grandissima esperta di Grecia!

Vi invito tutti a seguirla su questi canali:

Sito Web: https://aciascunolapropriagrecia.blog/

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/aciascunolapropriagrecia/

Gruppo Facebook: https://www.facebook.com/groups/aciascunolapropriagreciailgruppo/



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su